senzatetto autista

Patrick Lawson è stato un senzatetto per 20 anni ma ha dato una svolta alla vita e adesso è stato votato come l’autista di autobus più felice di Londra

Una bella storia di riscatto e amore per la vita quella del cinquantenne inglese Patrick Lawson, di Finsbury Park, che ha vinto l’Hello London Awards che premia chi ha avuto un impatto positivo sulla città e in generale sul mondo, in diversi ambiti,

Patrick ha ricevuto ben 45 menzioni ed elogi da parte di passeggeri riconoscenti dei mezzi pubblici per l’eccezionale servizio clienti, la generosità e l’entusiasmo che mette nel fare il proprio lavoto.

Inoltre ha anche vinto il premio “Miglior autista di Londra” agli UK Bus Awards dopo aver ricevuto più di 60 segnalazioni e voti da parte di passeggeri grati per il suo servizio e il suo modo di lavorare, sempre sorridente ed educato. È stato votato come l’autista di autobus più felice di Londra e la sua storia può davvero essere una fonte di ispirazione per tante persone perchè Patrick ha avuto una vita davvero difficile, in cui è riuscito ad alzarsi e a cambiare le cose.

Patrick ha avuto una vita molto complicata, è stato in prigione da adolescente, e in seguito ha lottato con l’abuso di sostanze e per più di 10 anni si è trovato a vivere per strada come senzatetto, senza un aiuto o una direzione da seguire.

Patrick ha raccontato: “Mi sono messo nei guai da adolescente e ho preso la strada sbagliata. A scuola ero irascibile e sono stato espulso. Sono stato coinvolto in brutti giri e ho finito per rubare un auto, reato per cui sono andato in prigione, in carcere purtroppo ho incontrato criminali e gang che mi hanno spinto ancora di più sulla cattiva strada e quando sono uscito, sono ritornato in un circolo vizioso e oscuro. Tra criminalità e uso di stupefacenti così le cose sono progressivamente peggiorate”.

Patrick ha dormito sulle panchine del parco e accettando qualsiasi lavoro per sopravvivere. Dopo essere finito in condizioni critiche in ospedale, Patrick ha iniziato a riflettere sulla sua vita, e a pensare ai suoi figli. Si è reso conto che aveva bisogno di aiuto per dare una svolta alla sua vita e che si trovava ad un punto di non ritorno.

Fino a quando per fortuna si è imbattuto in una organizzazione benefica, Single Homeless Project, che attraverso i suoi volontari che vanno a prestare aiuto ai senzatetto si è interessata a Patrick e ha voluto aiutarlo a rialzarsi e rimettere insieme i pezzi della propria vita.

Patrick ha ricevuto una formazione per diventare un autista di autobus e non si è lasciato scappare l’occasione per tornare a vivere una vita serena e soddisfatta.

L’autista racconta: “Non ho mai creduto che gli enti di beneficenza possano davvero funzionare nel cambiare la vita delle persone, ma ora sono un sostenitore dei loro servizi, voglio che altri ex detenuti e senzatetto sappiano che se si applicano e hanno un piano, anche piccolo, possono realizzarlo. La chiave è avere la determinazione di cambiare. Ho toccato il fondo, ma è stato il sostegno delle associazioni benefiche e dei volontari mi ha davvero aiutato a cambiare”.

Patrick saluta sempre i passeggeri con un sorriso quando si imbarcano sulla rotta 26 e fa di tutto per assistere i passeggeri disabili, con chi ha voglia l’autista si mette a fare due chiacchiere ed è sempre educato e rispettoso di tutto. Ha un mantra che dice a se stesso ogni mattina allo specchio; “Ora sono felice.”

La parte che preferisce del suo lavoro è incontrare e condividere un sorriso con nuove persone ogni giorno; La sua gentilezza, la sua disponibilità sono caratteristiche che decine di passeggeri hanno notato, apprezzato e per cui hanno lasciato recensioni positive che l’hanno portato a vincere il premio come migliore autista di autobus dell’anno.

Racconta: “La mia parte preferita del mio lavoro è andare là fuori e incontrare i passeggeri. Voglio salutare ogni singola persona quando sale sull’autobus e quando se ne va, e l’ho fatto fin dal primo giorno con un grande sorriso. Dico buongiorno ad ogni singolo passeggero e gli faccio un grande sorriso. All’inizio mi è stato detto che non sarebbe durata a lungo, ma ho ricevuto moltissimi commenti positivi dai passeggeri che mi hanno detto di andare avanti e che il mio buon umore contagiava anche loro e a volta cambiava la loro giornata”.

Patrick spera che la sua storia e la sua rinascita possa ispirare e aiutare tutte le persone che stanno attraversando momenti difficili, che possano prendere esempio da come lui si è rimesso in piedi e credere che si possa sempre trovare un modo per rialzarsi ed uscire anche dai momenti più bui.

Il direttore del gruppo HCT dei trasporti di Londra ha spiegato che Patrick merita davvero il suo titolo che ha vinto.

“Patrick ha attraversato un momento difficile ma con l’aiuto di organizzazioni come il Single Homeless Project e il nostro centro di formazione, è davvero riuscito a cambiare la sua vita. Merita davvero tutti i riconoscimenti e i premi ricevuti come miglior autista e autobus e autista più felice!”

Senzatetto per 20 anni ma ha dato una svolta alla vita ed è stato votato come l'autista di autobus più felice di Londra

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : Torino, il dormitorio per i senzatetto apre le porte anche ai loro cani: è la prima struttura a farlo

oppure: Per aiutare bisognosi e senzatetto arriva a Milano il Foodtruck con cucina mobile

Fonti ed immagini : understandingcompassion

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.