Pensieri e note in modalità Mindfulness

Sono le cose imperfette, le illusioni rammendate, i sogni sbriciolati nelle pozzanghere, i bicchieri spaiati, le finestre chiuse che si riaprono col vento; sono le cose imperfette, sai, che lasciano improvvisamente passare la luce.
Leonard Cohen 

Nessun amico sarà per sempre, nessuno che amiamo sarà perfetto, nemmeno noi lo siamo. Nulla di quello che ci circonda resta per sempre. E’ un’epoca strana questa. Gli amici e i famigliari hanno idee diverse dalle nostre. Ci deludono, non ci sono vicini come vorremmo. E’ difficile accettare che le cose vadano in modo imprevisto. Non ci piace questa situazione, nessuno è contento.

La nostra società è attraversata da disagi profondi e sembra in sfacelo. Non possiamo certo accettare tutto passivamente, dobbiamo anzi lavorare sodo per realizzare i nostri sogni. Ma non possiamo neppure sfinirci di rabbia e lottare in perpetuo antagonismo. In tutti i frangenti della vita, anche i più ostici, possiamo trovare una modalità accettabile per risanare, rammendare, incollare quanto si è rotto. I saggi dicono che è proprio quando tutto sembra finito che tutto ricomincia.

Se vogliamo scegliere la vita, l’amore, l’amicizia dobbiamo iniziare subito ad andare oltre. Oltre i conflitti, oltre le idee, oltre le parole dette e sentite, oltre le tensioni. E iniziare a guardare gli altri negli occhi e nel cuore. Appoggiarci al nostro essere umano fragile e spaventato. Aprirci ai sentimenti che nascono dal cuore e dal bisogno di comunanza. Aprirci all’accoglienza della diversità. Andare oltre le giornate storte. Oltre la paura che ci separa.

C’è una grande opportunità nel disordine, nel caos, se riusciamo a vedere che la vita ha bisogno di alternanza tra ordine e caos per evolvere. La forza creativa del caos è una parte essenziale della forza vitale. Questo non giustifica certo la violenza e l’aggressività o cavalcare il caos a dispetto degli altri. E’ un invito a vedere l’evoluzione della vita.

Potrebbe essere doloroso, ma è proprio in qiuel punto fuori dalla nostra comfort zone che diventiamo esseri umani migliori. E’ in quel punto di vuoto assoluto che avviene il salto in avanti nell’esperienza della vita. Sarà più semplice allinearci con questo momento e rimanere centrati nel corpo e nel cuore. Aprirci agli altri intorno non vuol dire accettare tutto, significa rimanere col cuore aperto ad ascoltare la vita. Sentirla con tutti i nostri sensi, rimanere consapevoli di quello che c’è.

Non dobbiamo rinunciare alle nostre idee, ma possiamo non fermarci lì. Solo con l’amore, con l’apertura e l’accoglienza della diversità possiamo vincere il momento di caos e tornare alla vita a cui aneliamo. Non si tratta di passività, al contrario ci serve l’azione della scelta e del discernimento, dell’attenzione vigile.

E’ un’epoca molto divisiva questa, dove il confronto con gli altri è spesso acceso tra idee e bisogni diversi. tra ideologie e sentimenti, tra vita sociale e vita privata, tra lavoro e amicizia. Forse a volte ci nascondiamo dietro alle idee per sentirci più importanti, per tracciare dei punti di riferimento che ci fanno sentire più sicuri. Ma siamo felici così?

Allora è venuto il momento di scendere dalla vetta razionale delle idee ed entrare nel profondo del cuore, nei sentimenti dove troviamo più facilemente la via diretta di comunicazione affettuosa verso la comprensione reciproca. Verso la vita che condividiamo oggi, qui, così.

Siamo imperfetti come ogni elemento della natura

Qualsiasi cosa ti stia turbando, ti stia irritando, QUELLO è il tuo maestro. Jon Kabat-Zinn

Marcella Manzini www.etiqameditazione.onweb.it

,
Marcella Manzini

“Una vita vissuta come ricerca. E la ricerca si è rivolta all’interno dopo aver a lungo esplorato e viaggiato altrove”
“Amo guardare fuori dalla finestra o da un finestrino. Amo il viaggio.
Amo l’amore. Amo le risate. Amo piangere. Amo camminare.
Amo tutto quello che tocca il cuore e che sa di vero. Amo sedermi in meditazione”.
istruttore certificato MBSR Mindfulness Based Stress Reduction con certificazione acquisita nel 2016 presso AIM Associazione Italiana Mindfulness di Milano.
Diplomata in Naturopatia nel 2011 presso Scuola AeMeTra di Torino.
Collabora con insegnanti di yoga, medici, psicologi e psicoterapeuti.
Naturopata e bio-terapista, pratica meditazione e yoga da oltre 30 anni.

STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.