spagna plastica

La vendita di frutta e verdura in contenitori di plastica sarà vietata in Spagna dal 2023


Quante volte al supermercato ci troviamo davanti ad un mare si plastica monouso? Sempre più spesso frutta e verdura vengono offerte ai clienti insacchettate dentro contenitori di plastica che sono probabilmente più comodi per il cliente ma sicuramente fanno male all’ambiente,

così il governo spagnolo ha finalizzato un regio decreto sugli imballaggi e i rifiuti che mira a ridurre l’inquinamento della plastica monouso e incoraggiare gli acquisti di alimenti sfusi,

La vendita di frutta e verdura in contenitori di plastica sarà vietata in tutto lo stato, nei negozi al dettaglio, sia supermercati che piccoli alimentari, a partire dal 2023.

Il Ministero per la Transizione Ecologica rilascerà il testo ufficiale del decreto nei prossimi giorni, ma da fonti interne sembra che la legge contiene anche misure che vanno oltre a frutta e verdura, e che incoraggeranno anche la vendita di acqua sfusa, utilizzando le proprie bottiglie e non già direttamente in bottiglie di plastica.

Il divieto di confezionamento per gli ortofrutticoli sarà un divieto simile a quello contenuto nella legge francese anti-spreco, che entrerà in vigore in Francia già dal prossimo anno, nel 2022 e allo stesso modo la legge spagnola verrà applicata ai lotti inferiori ad 1 chilo e mezzo .

Il ministero spiega: “L’esecutivo spagnolo cerca di combattere nel modo più efficace l’uso eccessivo di imballaggi. Poiché l’inquinamento da plastica ha già superato ogni limite accettabile. “

Il decreto prevede anche l’obbligo per le amministrazioni di “promuovere l’installazione di fonti di acqua potabile negli spazi pubblici”. E il dovere di “attuare alternative alla vendita di bevande confezionate” e la “distribuzione di bicchieri monouso” negli eventi pubblici anche dal 2023,

Per i negozi e supermercato, il governo prevede misure volte a promuovere la vendita sfusa di prodotti freschi senza imballaggio. E’ previsto che i negozi, ad esempio, debbano consentire ai clienti di portare i propri contenitori riutilizzabili da riempire,

Tra gli obiettivi generali del regio decreto, c’è anche quello di ottenere una riduzione del 50% della vendita di bottiglie di plastica per bevande entro il 2030. e che in ogni caso il 100% dei contenitori per bevande immessi sul mercato siano riciclabili,

Il Ministero per la transizione ecologica sta ultimando il testo ufficiale del decreto, ma negli scorsi mesi ha già avuto incontri con le associazioni imprenditoriali e le organizzazioni ambientaliste per trasmettere loro alcune delle principali linee di azione che si andranno ad attuare, questo decreto permetterò anche di recepire diverse norme europee e quindi incorporarle nell’ordinamento giuridico spagnolo

In tutto il mondo ormai le più famose ONG ambientali, come ad esempio Greenpeace, stanno lanciando da anni campagne contro l’eccessivo e dannoso utilizzo della plastica monouso, con lo slogan di “scopri i frutti” chiedono lo stop alla plastificazione dei prodotti freschi.

La vendita di frutta e verdura in contenitori di plastica sarà vietata in Spagna dal 2023, per tutelare l'ambiente e ...

ti è piaciuta questa bella notizia sul divieto di utilizzo di imballaggi di plastica in Spagna ? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Una startup indiana produce bottiglie di carta che sostituiscono quelle di plastica PET

oppure: Mattoni creati riciclando tonnellate di plastica, l’idea green di una startup keniota

Fonte ed Immagini : elpais.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + sedici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.