messico test animali

Un passo avanti di civiltà e rispetto nei confronti degli animali in Messico che diventa il primo paese del Nord America a vietare i test cosmetici sugli animali

Il Senato del Messico pochi giorni fa ha dato il suo sostegno definitivo e unanime al disegno di legge per vietare i test cosmetici sugli animali, diventando così il primo paese del Nord America e il 41° paese a livello globale a porre fine a questo tipo di sperimentazioni che spesso causano grandi sofferenze ed una vita di torture per gli animali e che al giorno d’oggi possono essere sostituite con altri tipo di test, meno invasivi e più rispettosi per gli animali.

La nuova legge non si ferma qui ma vieta anche la produzione, l’importazione e la commercializzazione di cosmetici testati su animali in altre parti del mondo, una legge che ferma questa pratica a tutto tondo.

Con l’aggiunta del Messico, la sperimentazione cosmetica sugli animali è già ufficialmente vietata in 41 paesi nel mondo, oltre a 10 stati in Brasile e 7 negli Stati Uniti.

Humane Society International/Mexico e la ONG Te Protejo, la cui campagna pluriennale #BeCrueltyFree Mexico ha sostenuto il disegno di legge, hanno accolto con favore il divieto affermando congiuntamente:

“Siamo entusiasti di vedere il Messico diventare il primo paese del Nord America a vietare i test cosmetici sugli animali e vogliamo ringraziare i senatori e i membri del Congresso per aver votato per porre fine alla crudele pratica dei test sugli animali cosmetici in Messico.”

L’opinione pubblica messicana e di conseguenza anche la decisione del governo sono state fortemente influenzata su questo tema dal film d’animazione “Save Ralph” di HSI, che racconta la storia straziante di un coniglio “tester”, che è diventato virale in tutto il mondo, con oltre 150 milioni di visualizzazioni sui social media, oltre 730 milioni di tag su TikTok e ha generato, solo in Messico la raccolta di oltre 1,3 milioni di firme a sostegno delle petizioni per lo stop ai test cosmetici sugli animali.

L’attrice e attivita Rosario Dawson, che ha doppiato uno dei personaggi nella versione spagnola del film Save Ralph, ha commentato: “Sono stata felice di dare la mia voce alla campagna di Humane Society International per abolire i test sugli animali per i cosmetici, e non potrei essere più orgogliosa di vedere l’impatto di #SaveRalph nel portare il Messico a diventare il primo paese del Nord America a non utilizzare più cosmetici che implichino crudeltà sugli animali”.

Mentre Antón Aguilar, direttore esecutivo di Humane Society International/Mexico, ha dichiarato: “ Questo è un passo avanti monumentale per gli animali, i consumatori e la scienza in Messico, e questa legislazione innovativa apre la strada alle Americhe per diventare il prossimo mercato dei cosmetici e del beauty #crueltyfree, senza nessuna crudeltà speriamo possa essere un primo importante passo per un risveglio globale, di tutti gli stati rispetto a questa tematica.”

Il disegno di legge è recepito anche da L’Oréal, Avon, Lush, Unilever, P&G, e altri grandi brand nel settore della bellezza, che stanno lavorando con Humane Society International verso l’allineamento delle politiche e misure di formazione per supportare i più piccoli aziende e autorità governative nel passaggio dalla sperimentazione animale a metodi non animali all’avanguardia, che sono disponibili e garantiscono la sicurezza umana in modo migliore rispetto ai test sugli animali che sostituiscono.

messico test animali
locandina del film save ralph

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come: Approvata la legge che vieta possesso, commercio e importazione di animali esotici in Italia

oppure: Francia stop all’uso di animali selvatici nei circhi e agli allevamenti di visoni

Fonti : humane society international

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.