liberi dovunque
Lasciarsi andare in modalità Mindfulness, semplicemente così

resta nel vento e socchiudi gli occhi per vedere meglio la luce

L’amore mi si offrì e io mi ritrassi dal suo inganno; il dolore bussò alla mia porta, e io ebbi paura; l’ambizione mi chiamò, ma io temetti gli imprevisti. Malgrado tutto avevo fame di un significato nella vita. E adesso so che bisogna alzare le vele e prendere i venti del destino, dovunque spingano la barca. Dare un senso alla vita può condurre a follia, ma una vita senza senso è la tortura dell’inquietudine e del vano desiderio. È una barca che anela al mare eppure lo teme.
Edgar Lee Masters, Da Antologia di Spoon River

Da qualsiasi prospettiva venga guardata, la nostra vita si impenna e si acquieta aldilà del nostro controllo. Proprio come una vela in mezzo al mare in balìa del vento e delle correnti. Forse ogni novità ci porta notizie su noi stessi e sul mondo quando meno ci aspettiamo. Se ci rilassiamo possiamo accogliere tutto con apertura e curiosità.

A volte individuiamo un senso, a volte no, magari siamo noi chiusi alla novità, magari è il momento di lasciarci essere senza obiettare. Lottare per la nostra felicità e per quella di chi amiamo è un bel modo di affrontare le giornate, solo finchè questa lotta non ci esaurisce e non ci ammala. Quando siamo esausti, possiamo lasciare la presa, staremo molto meglio.

Se facciamo pace con noi stessi, così come siamo proprio ora, imperfetti e vulnerabili, è meraviglioso, diventa tutto più facile. Ci permette di tenere le aspettative a un livello ragionevole. Se siamo tesi e preoccupati, possiamo inspirare con calma e lasciare andare con l’espiro. Possiamo riportare l’attenzione alla nostra pancia, al petto e sentire quali emozioni ci stanno attraversando.

Abbiamo un interruttore potente nel nostro respiro, se serve facciamo qualche respiro profondo, se non basta continuiamo per 10 minuti. Dopo andrà meglio. Qualsiasi cosa accada, lasciamoci andare con coraggio. Socchiudiamo gli occhi e osserviamo le luci e le ombre davanti a noi. Sentiamo il vento sulla pelle, il sole e la pioggia secondo le giornate. Lasciamo che sia così come è. Molliamo la presa per un po’. Il senso della vita va e viene.

meglio che possiamoliberi ovunque
BUONA ESTATE
Marcella Manzini www.etiqameditazione.onweb.it
Marcella Manzini

“Una vita vissuta come ricerca. E la ricerca si è rivolta all’interno dopo aver a lungo esplorato e viaggiato altrove”
“Amo guardare fuori dalla finestra o da un finestrino. Amo il viaggio.
Amo l’amore. Amo le risate. Amo piangere. Amo camminare.
Amo tutto quello che tocca il cuore e che sa di vero. Amo sedermi in meditazione”.
istruttore certificato MBSR Mindfulness Based Stress Reduction con certificazione acquisita nel 2016 presso AIM Associazione Italiana Mindfulness di Milano.
Diplomata in Naturopatia nel 2011 presso Scuola AeMeTra di Torino.
Collabora con insegnanti di yoga, medici, psicologi e psicoterapeuti.
Naturopata e bio-terapista, pratica meditazione e yoga da oltre 30 anni.

STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.