sussidi fonti fossili

Il Parlamento Europeo ha votato a favore dello stop dei sussidi per le fonti fossili dal 2025

Il Parlamento Europeo ha da poco votato per rendere giuridicamente vincolante per tutti gli Stati membri dell’unione l’eliminazione graduale degli aiuti di stato al settore dei combustibili fossili entro il 2025 e di tagliare tutti gli altri sussidi ad attività dannose per l’ambiente entro il 2027. Basta sovvenzionare chi produce inquinanti o inquina.

Durante l’ 8° programma d’azione per l’ambiente (PAA), che ha lo scopo di definire la direzione per l’azione della politica ambientale e climatica dell’UE fino al 2030, sulla base del Green Deal europeo. Una volta adottata una direzione, il programma sarà giuridicamente vincolante per tutti gli Stati membri.

Il Parlamento inoltre si sta occupando di rendere chiare e ben definite le misure che devono essere prese per attuare questo cambiamento rispetto alle politiche ambientali e climatiche, e di istituire un quadro generale per misurare i progressi di ogni stato membro per rispettare il programma votato e condurre ogni singolo stato verso un’economia più sostenibile

La votazione attuale del Parlamento migliora notevolmente la proposta originale della Commissione rispetto al PAA, che mancava di azioni lungimiranti per l’ambiente volte per raggiungere l’obiettivo a lungo termine dichiarato di “vivere bene, entro i mezzi del nostro pianeta”

Nella sua posizione nell’8° programma d’azione per l’ambiente (PAA), il Parlamento ha anche spronato UE a passare ad un’economia più sostenibile che incrementi il benessere di tutte le popolazioni del mondo, in cui gli interessi pubblici determinino l’economia e non viceversa.

Il mese scorso, nella risoluzione sulla strategia per la biodiversità del Parlamento era già stata votata una graduale eliminazione dei sussidi ai combustibili fossili entro il 2025. Questo voto ora fa un ulteriore passo avanti all’interno di un processo legislativo, e non si limita ai soli sussidi ai combustibili fossili.

Rebecca Humphries, Responsabile Affari presso l’Ufficio Politiche Europee WWF ha commentato:

“Con questo voto, il Parlamento ha stabilito una posizione forte affinché l’UE adotti un programma di azione ambientale adatto ad affrontare la crisi ecologica e climatica, lanciando una sfida al Consiglio e alla Commissione per soddisfare le sue ambizioni”

“Impegni giuridicamente vincolanti per eliminare completamente le sovvenzioni dannose per l’ambiente nei prossimi cinque anni e il passaggio a un nuovo modello economico basato sul benessere piuttosto che sulla crescita del PIL, sono essenziali per rendere il nuovo programma d’azione degno della sua dichiarata ambizione di portare l’Europa in percorso per vivere bene entro i confini del pianeta”.

accordo legge clima
stop ai sussidi alle fonti fossili entro il 2025

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come: Unione Europea, svolta storica: stop agli allevamenti in gabbia dal 2027. Sostegni agli allevatori per adeguarsi

oppure: Start up sudafricana combatte povertà e inquinamento, scambiando i rifiuti con alimenti

Fonti: Parlamento Europeo

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.