stop esecuzioni capitali

Da pochi giorni Merrick Garland Il ministro della giustizia degli Stati Uniti, ha annunciato lo stop alle esecuzioni capitali che erano riprese, dopo 17 anni, grazie all’amministrazione Trump

Dopo che i presidenti precedenti, di ogni partito, avevano portato avanti per 16 anni la cessazione delle esecuzioni capitali, alla fine del mandato del presidente Trump, il suo governo ha dato il via libera a più di una dozzina di esecuzioni esecuzioni capitali, un lavoro frettoloso fatto senza le idonee valutazioni che mirava solamente ad alimentare i consensi tra i sostenitori di Trump in vista delle nuove elezioni.

la scorsa settimana, con un improvviso cambiamento rispetto alle politiche del suo predecessore, il Dipartimento di Giustizia del governo di Joe Biden ha annunciato una moratoria, andando concretamente a fermate tutte le esecuzioni capitali in programma, che sono 46, in attesa di una revisione dei protocolli messi in atto dall’ex presidente Donald Trump.

Fortunatamente anche l’opinione pubblica negli Stati Uniti (da sempre largamente favorevole all’utilizzo della pena di morte) sta sempre più cambiando e si sta sempre più allontanando dal supporto alle esecuzioni capitali, si spera che la nuova moratoria possa essere il primo passo verso l’abolizione permanente della pena di morte in America.

Abbondano altri argomenti contro le esecuzioni: la ricerca mostra che la pena di morte è stata assegnata come pena negli Stati Uniti in modo sproporzionato contro le minoranze e i poveri, rispetto ai bianchi non poveri che commettono gli stessi crimini.

Ci sono poche prove che le esecuzioni abbiano un effetto deterrente su altri “criminali” rispetto al commettere un omicidio. Mentre permangono invece molti casi in cui le condanne per omicidio negli Stati Uniti sono state annullate anni dopo la sentenza, sulla base dei progressi delle analisi delle prove del DNA, mentre, i soggetti erano già stati ucciso, pur effettivamente, innocenti,

L’annuncio del procuratore generale Merrick Garland arrivato la scorsa settimana, rispetto alla sospensione temporanea tutte le esecuzioni capitali è un primo passo necessario, sperando che Biden prenda la definitiva decisione di eliminare una volta per sempre questo tipo di condanna, incivile.

Merrick Garland ha commentato:

“Il dipartimento di Giustizia deve garantire che chiunque, nel sistema di giustizia penale federale, goda dei diritti assicurati dalla Costituzione e dalle leggi degli Stati Uniti, ma sia anche trattato in modo equo e umano”, ha detto il ministro, “questo dovere ha particolare forza nei casi di condanna a morte”.

Kazakistan pena di morte
stop esecuzioni capitali negli Stati Uniti

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Belle Notizie come: Anche in Kazakistan è stata ufficialmente abolita la pena di morte

Fonti : avvenire.it

,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.