europei paralimpici nuoto

Con 80 medaglie conquistate l’Italia chiude al primo posto agli Europei Paralimpici di nuoto

Sono finiti da poche ore gli Europei Paralimpici di nuoto che quest’anno si sono tenuti in Portogallo sull’isola di Medeira, al Complexo di Ponteada di Funcha. Ultima competizione internazionale prima dei giochi olimpici di Tokyo,

e la nazionale italiane nelle giornate di competizioni ha collezionato ben 80 medaglie, (33 oro, 26 argento, 21 bronzo) risultato superiore al numero di medaglie conquistate dalla stessa nazionale ai campionati europei di Dublino del 2018, dove i nostri azzurri avevano conquistato un totale di 74 medaglie nelle diverse specialità suddivise in 29 oro, 23 argento, 22 bronzo

Gli avversari principali da battere erano i nuotatori della nazionale Ucraina e della Federazione Russa e i nostri azzurri ce l’hanno fatta. La formula “open” del campionato europeo prevede la pubblicazione di due diverse classifiche: una con tutte le nazioni anche extraeuropee e una con solo le nazioni europee,

nella prima in cui sono presenti tutte le nazioni che si sono sfidate, l’Italia è al primo posto, seconda l’Ucraina e terza la federazione Russa, mentre nella classifica in cui sono presenti solo le nazioni europee l’Italia ha raggiunto il secondo posto, dopo l’Ucraina, quindi un primo posto nella classifica di tutte le nazioni ed un secondo posto nella classifica con solo le europee, (questa differenza è spiegata dal fatto che nella classifica con anche le nazioni extra europee, molte altre nazioni hanno primeggiato togliendo punti all’Ucraina e facendola posizionare solo seconda)

un bellissimo traguardo per la nostra nazionale italiana, guidata dal DT Riccardo Vernole, che continua ad aumentare di campionato in campionato il numero di medaglie guadagnate e la posizione in classifica.

Roberto Valori Presidente FINP ha commentato:

“Immensi, non trovo un altro aggettivo che possa qualificarvi, siete stati incredibili ragazzi grazie per tutte le ottanta medaglie, per le emozioni e quest’energia così esplosiva che emanate. Siete l’orgoglio di questa Nazione. Sono fiero di voi. Grazie al DT Riccardo Vernole e a tutto lo Staff che ha lavorato affinché ne uscisse questo capolavoro di rara bellezza. Andiamo a Tokyo come Campioni del mondo e d’Europa. Siamo la potenza da battere”.

Proprio in concomitanza con la fine dei campionati europei, il World Para Swimming e la Federazione portoghese di nuoto (FPN) hanno ufficialmente annunciato la data dei prossimi Campionati del Mondo di nuoto paralimpico, alla loro decima edizione, che si terranno dal 12 al 18 giugno 2022, sempre a Funchal.

Il Campionato del Mondo che era previsto per settembre 2021 è stato posticipato al 2022, a causa degli slittamenti per la pandemia delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020, slittate al 2021,

Federico Bicelli, Giulia Terzi (che ha stabilito anche il record europeo), Francesco Bocciardo, Monica Boggioni, Simone Barlaam, Carlotta Gilli sono solo alcuni dei nostri atleti azzurri che hanno fatto il pieno di medaglie conquistando, nell’ultima giornata dei campionati ben 8 titoli continentali, e segnando anche nella staffetta 4×100 stile libero il record del mondo.

Complimenti ai nostri atleti azzurri che hanno dato il meglio di loro e che adesso, dopo 80 medaglie conquistate, possono focalizzarsi sul vincere tutto a Tokyo 2021!

europei paralimpici nuoto
tutto il team della nazionale italiana agli europei paralimpici nuoto ©Finp

Ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Sarah, la bimba siriana cresciuta sotto le bombe, vince il primo premio ai mondiali di matematica

oppure: Chris Nikic, il primo Ironman, con sindrome di Down

Fonti: Rai.it crediti immagini: © Finp

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.