foreste spontanee

Negli ultimi 20 anni, nel mondo si è rigenerata un’area di foreste spontanee grande quanto la Francia

Sappiamo tutti che i fenomeni della deforestazione e del disboscamento sono purtroppo fenomeni sempre più presenti e dannosi per tutto il pianeta, ogni anno milioni di ettari di foreste, vanno distrutti, per fare posto ad progetti di agricoltura intensiva, allevamento o urbanizzazione,

purtroppo da una studio sulla deforestazione a livello mondiale si è visto come essa viaggi a ritmi troppo sostenuti e che tra il 2001 e il 2019 circa 386 milioni di ettari di copertura arborea sono andati persi in tutto il mondo, un fenomeno gravissimo, che porta anche a catastrofiche conseguenze per il nostro pianeta e per il cambiamento climatico,

Siamo davanti ad un record estremamente negativo che per essere fermato ha bisogno dell’intervento di tutti gli stati, per portare avanti importanti progetti di rimboscamento e di tutela delle foreste presenti sui propri territori,

mentre una piccola notizia positiva arriva sempre da uno studio del WWF, che dimostra come le foreste abbiano ampie capacità di rigenerazione spontanea e di colonizzazione di spazi abbandonati, infatti negli ultimi 20 anni si sono spontaneamente rigenerate foreste per un totale di 25 miliardi di nuovi alberi, e per una misura totale di 589mila chilometri quadrati,

grazie alle misure di tutela e di protezione del territorio che favoriscono la riproduzione indisturbata degli ecosistemi, quando la natura non viene disturbata è più che pienamente in gradi di riappropriarsi di spazi abbandonati, espandersi e ricostruirsi,

tanto che al netto, del record negativo di abbattimenti e perdita di aree boschive ed ecosistemi, in 20 anni la natura è riuscita a riappropriarsi di un territorio grande quanto la Francia, ricolonizzandolo con 25 miliardi di nuovi alberi, solo una piccola parte è dovuta alla piantumazioni umane, lo studio portato avanti da WWF, BirdLife International e Wildlife Conservation Society, segnala che si tratta per la maggior parte nuove foreste nate dalla rigenerazione naturale, lasciando semplicemente gli ecosistemi liberi di espandersi

Le aree del mondo in cui si sono sviluppate più nuove foreste spontanee sono, per quanto riguarda l’Europa, quella dei Balcani e della Scandinavia, mentre per il resto del mondo, Mongolia dove negli ultimi vent’anni si sono rigenerati oltre un milione di ettari di nuovi boschi, poi Siberia, Brasile e Canada guidano la classifica.

per quanto riguarda l’assorbimento di CO2, queste nuove foreste hanno la capacità di assorbire 5,9 gigatonnellate  di anidride carbonica, una quantità maggiore rispetto alle emissioni annuali degli Stati Uniti.

è ovvio che questo dato non debba essere preso come un via libera al disboscamento o al non intervenire con misure drastiche di tutela dei grandi polmoni verdi del mondo, anzi, gli interventi da fare sono urgenti e necessari, ma il dato è sicuramente positivo poiché ci fornisce una stima di quanto sia possibile in un necessario coinvolgimento di tutti gli stati con misure a sostegno dell’ambiente, “curare” velocemente le nostre aree naturali, anche grazie alle enormi capacità rigenerative delle nostre foreste!

crescono foreste italiane europee

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Crescono i numeri delle foreste italiane ed europee

oppure: Dopo gli incendi in Australia, i Koala guariti ritornano a casa nei loro boschi

fonti : WWF

,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.