italia animali esotici

Approvata la legge che vieta possesso, commercio e importazione di animali esotici in Italia, un passo avanti per la tutela di uomini e animali

E’ stata approvata in via definitiva dal voto del Senato la Legge di delegazione europea che, sia per tutelare il benessere degli animali che la nostra salute, vieta in Italia il commercio, il possesso e l’importazione sul territorio di animali esotici e selvatici,

Un bel passo avanti per il rispetto della vita di molti animali selvatici ed esotici che spesso vengono commerciati ed acquistati in Italia più per sfizio che per altro e subiscono molte sofferenze, sia per arrivare che poi una volta comprati, in come vengono fatti sopravvivere, costretti in gabbie, fuori dal loro habitat naturale, spesso stressati e depressi,

sia che il commercio di animali esotici e selvatici avvenga in modo illegale, o anche avvenendo il modo legale, non c’è motivo di portare avanti una pratica crudele per gli animali stessi e pericolosa per gli uomini, visto quanto questo possa incentivare la diffusione di malattie negli essere umani, dove il riferimento è ovviamente al Covid-19,

Gli animali selvatici infatti sono serbatoi di numerose patologie che possono evolvere in pandemie. È fondamentale ridurre il più possibile le occasioni di contatto, se si vuole concretamente realizzare l’approccio “One health”, che riconosce lo stretto legame di interdipendenza tra la salute umana e quella degli animali e dell’ambiente

Proprio durante la pandemia, alla fine dello scorso anno si era iniziato a parlare concretamente di imporre questo divieto, e la commissione alla politiche europee della Camera aveva approvato il Disegno di Legge sulle malattie animali trasmissibili

Da pochi giorni la legge ha ricevuto anche l’approvazione del Senato con una netta maggioranza a favore dell’entrata in vigore del divieto,

L’obiettivo della nuova legge è in quello di ridurre il rischio di contagi e di nuove epidemie dovute al contatto dell’uomo con animali esotici o selvatici. A questo scopo, come si legge nell’articolo 14 del disegno di legge, viene specificato “il divieto di importazione e detenzione di animali esotici e selvatici, oltre che restrizioni al commercio degli animali domestici che dovranno diventare operative entro dodici mesi.” 

Una legge che fa bene a uomini e animali e che trova il pieno favore e la soddisfazione delle associazioni animaliste, che da anni combattono per una maggior tutela nelle importazioni di animali selvatici.

La LAV commenta la decisione sulle sue pagine social:

“Una vittoria che metterà fine alle sofferenze di decine di migliaia di animali, venduti come oggetti in fiere, negozi ed expo e costretti a sopravvivere spesso soli in condizioni lontane anni luce dal loro ambiente naturale. Questa conquista enorme è un passo avanti importante per la salute di tutti e il rispetto degli animali” scrive la Lav.

Nel comunicato stampa diffuso dall’associazione, Presidente LAV Gianluca Felicetti spiega:

“E’ entrato in vigore il Regolamento europeo 2016/429 relativo alle malattie animali trasmissibili e che modifica e abroga taluni atti in materia di sanità animale e l’Italia può così rendere efficace con i fatti la norma comunitaria. Si concretizza la nostra proposta per un’efficace prevenzione della diffusione di virus e zoonosi animali agli umani, per il rispetto degli animali, strappati ai loro ambienti naturali o fatti riprodurre in cattività, per non ricadere negli stessi errori che hanno portato alla nascita e alla diffusione di tante epidemie e pandemie, come Sars, Mers e Covid19”.

un passo avanti concreto ed importante per il benessere degli uomini e per quello degli animali

ti è piaciuta questa Buona Notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Francia stop all’uso di animali selvatici nei circhi e agli allevamenti di visoni

oppure: Asti, la scuola per cani poliziotto sceglie solo animali dei canili

Fonti: Lav.it

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.