scuola stampata 3d

in Madagascar stanno costruendo per la prima volta al mondo, una scuola stampata in 3D, estremamente economica e rapida rispetto ai modelli tradizionali

La ONG a capo del progetto è Thinking Huts, che si è avvalsa di questo nuovo metodo di costruzione per i bassi costi, necessari in paesi in cui le risorse economiche non sono sufficienti, e per la rapidità nella realizzazione, l’obiettivo è quello di poter portare ed estendere servizi di prima necessità, anche negli stati in via di sviluppo, in villaggi e parte del mondo in cui non ci sono abbastanza risorse per poter accedere alla possibilità di creare una scuola “tradizionale”

in questo caso il mondo della stampa in 3D viene a supporto della necessità di fornire strutture educative realizzate in modo rapido ed economico, e quindi la necessità di aumentare l’accesso globale all’istruzione anche nei paesi più poveri,

il progetto pilota è partito in Madagascar, ma l’intenzione della ONG è quello di estenderlo ad altri paesi in via svantaggiati, il progetto è stato realizzato dallo Studio Mortazavi, studio di architettura con sede a San Francisco e Lisbona e verrà interamente stampato il 3D

L’edificio che stanno realizzando ha un design modulare simile a un nido d’ape, con ambienti che possono essere collegati tra loro in base alle necessità, si partirà con un solo ambiente per la scuola e successivamente altri ambienti potranno essere inseriti e collegati alla struttura principale. Il centro educativo verrà posizionato, nel campus di un’università a Fianarantsoa, ​​una città nell’area centro-meridionale del Madagascar.

L’edificio è sia un esempio di tecnologie costruttive avanzate ma anche un mix con gli stili costruttivi autoctoni e locali, i materiali di costruzione saranno differenti tra loro, per le pareti di utilizzerà una speciale miscela di cemento che rilascia meno emissioni rispetto alle miscele tradizionali e molto più economica, permettendo così una diminuzione del prezzo di costruzione, mentre per quanto riguarda le porte e le finestre e il tetto, si utilizzeranno materiali di provenienza locale.

Con la stampa 3D uno dei maggiori vantaggi è sicuramente quello dei risparmio del tempo, infatti l’architetto Amir Mortazavi ha spiegato che è possibili in meno di una settimana costruire una scuola, con anche fondamenta, impianti elettrici ed idraulici, lo stesso lavoro, svolto in modo tradizionale richiederebbe diversi mesi,

inoltre con la struttura a nido d’ape possono sempre essere implementate nuovi strutture aggiungendo man mano nuovi laboratori informatici, scientifici, aule di musica e belle arti, e perchè no anche gli alloggi per i professori, senza dover modificare nulla nella costruzione già presente ma andando ad aggiunge ed implementare nuove “celle” della struttura a nido d’ape.

Ogni singola stanza, è costruita come un open space dotato di due ingressi/uscite, due bagni, un ripostiglio, finestre, ventilazione passiva progettata su misura vicino al soffitto

l’architetto Amir Mortazavi spiega :

“Vogliamo utilizzare questa prima scuola come un cosa studio, così una volta finita e messa in funzione si può pensare di estendere il progetto ad altri paesi in tutto il mondo e formare i tecnici locali specializzati nell’utilizzo della stampante 3D, che diventino autonomi e possano costruire scuole sul loro territorio”.

Con una tempistica di costruzione rapida e un processo che può essere facilmente replicato, la scuola potrebbe diventare un nuovo modello per fornire spazi educativi tanto necessari nelle comunità con risorse insufficienti. Proprio con questo obiettivo, la stampante, messa a disposizione da un’azienda finlandese specializzata in soluzioni di stampa 3D per cemento armato, la Hyperion Robotics, verrà poi lasciata in dotazione all’università locale, in modo che si possa continuare a costruire scuole con questa tecnica in altre parti del paese.

Thank you @archdigest for telling our story & mission to build 3D printed schools 🌍💡💫🪴 @studiomortazavi @amirmortazavi_…

Pubblicato da Thinking Huts su Giovedì 28 gennaio 2021

fonti ed immagini : pagina facebook associazione thinkhuts

Ti è piaciuta questa bella notizia sulla scuola stampata 3d? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : La stampa 3D sta aiutando a ricostruire la barriera corallina

oppure: Polmone ricostruito in 3d e tumore rimosso da robot, incredibile intervento a Torino

,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.