ristoratore pubblicizzare rivali

Ristoratore americano spende 2000 dollari per pubblicizzare ristoranti rivali in difficoltà e aiutarli a riprendersi e ottenere clienti

Il proprietario di un ristorante del Wisconsin ha usato già più di 2000 dollari di propri soldi e sta continuando ad usarne, per aiutare i ristoranti locali suoi competitors, in difficoltà economica a causa la pandemia.

il protagonista di questo ben gesto è Adolfo Melendez, proprietario del ristorante messicano El Mezcal a Stevens Point, nel Wisconsin, come la maggioranza dei ristoranti, anche il suo ha subito una grande batosta a causa dell’emergenza sanitaria,

ma nonostante le difficoltà, il ristoratore ha deciso comunque di aiutare economicamente altri bar e ristoranti del suo quartiere, che come lui stanno vivendo un momento difficile, pur trattandosi della concorrenza,

infatti nelle scorse settimane ha acquistato più di $ 2.000 in buoni regalo da diversi ristoranti locali per metterli in palio e regalarli ai suoi clienti,

alla CNN il ristoratore ha raccontato: “Una grande percentuale di ristoratori se la sta ancora passando male a causa della pandemia. Se io aiuto una persona e questa persona ne aiuta un’altra e così via, i benefici delle nostre azioni saranno grandissimi.”

I ristoratori purtroppo non se la passano bene da nessuna parte, anche in Italia sono tra le categorie più colpite dall’emergenza sanitaria e ancora non si vede un possibile ritorno alla normalità,

in America , da dove arriva questo bel gesto di solidarietà, secondo la National Restaurant Association, solamente da Dicembre ad oggi sono più di 110.000 i ristoranti hanno chiuso a causa della pandemia.

Ristoratore americano spende 2000 dollari per pubblicizzare ristoranti rivali in difficoltà e aiutarli a riprendersi e ottenere clienti
Adolfo Melendez il ristoratore americano spende per pubblicizzare ristoranti rivali

Adolfo Melendez ha raccontato di aver avuto l’idea di aiutare i suoi colleghi proprietari di ristoranti dopo che lui stesso qualche mese fa era stato aiutato, allo stesso modo, da una società di Agenti Immobiliari,

Gli agenti avevano fatto votare sui loro social il ristorante preferito dei clienti e il ristorante di Adolfo era arrivano secondo, a quel punto gli agenti erano andati presso la sua attività a comprare 300 euro di carte regalo da donare ai loro clienti,

“Ho subito pensato che nei mesi successivi avrei potuto fare qualcosa di simile per chi aveva bisogno, anche se sulla carta si trattava di competitors.”

Così da fine anno scorso ha iniziato ad acquistare buoni regalo dai ristoranti locali del suo quartiere e a metterli in palio per i clienti sulla pagina Facebook del suo ristorante. Chi vince, riceve una carta regalo da 20 dollari da utilizzare in un ristorante locale in cui andare a consumare.

Gli altri ristoratori sono grati della generosità di Adolfo Melendez, e sottolineano quando sia importante supportarsi a vicenda per sopravvivere a questa crisi e a questo momento difficile, e alcuni di loro hanno anche replicato l’iniziativa con altri ristoranti, diffondendo la generosità,

Melendez sottolinea anche sulle pagine della CNN quanto sia importante aiutare e supportare le piccole realtà locali, soprattutto in un momento così difficile, e che andare a mangiare in un piccolo ristorante e fare la spesa in un supermercato locale, rispetto a gradi catene multinazionali, è un gesto che permette a quel ristoratore di rimanere aperto e continuare a lavorare

una bellissima iniziativa di solidarietà tra persone, che va oltre ad ogni rivalità lavorativa!

Support Local Wednesday 😀😃 share, like & tag Mama Mai’s Noodles and US; to win a $20gift Card of 8. Keep supporting local small businesses. 🤩🥳

Pubblicato da El Mezcal Restaurant Stevens Point su Mercoledì 27 gennaio 2021

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : A Tivoli il ristorante diventa “Caritas” per un mese per chi ha bisogno: “Entra se hai fame”

oppure: Sconosciuto al ristorante paga la cena a sei famiglie con figli disabili

Fonti : CNN.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 16 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.