arginare ansia

Pensieri e note in modalità MINDFULNESS, per vivere meglio

Tutto sommato l’ansia è necessaria per aiutarci a prevenire altri guai, ma il protrarsi infinito della prevenzione del futuro ci assilla. Quando esaminiamo l’esperienza dell’ansia, verrà naturale chiedersi cosa l’ha attivata e come possiamo liberarcene. Sappiamo bene che la vita non si risolve mai, in cambio non si rompe, salvo incidenti gravi, e non esiste una formula perfetta riparativa. Liberarci dal dolore è arduo, ma ridurre la sofferenza, questo si, possiamo farlo.

La natura della vita come anche della nostra mente è di essere aperta, e noi possiamo prendere parte a mantenere entrambe aperte. Mettendo in moto alcune modalità per aumentare la tolleranza e non cercare di scappare dalla sensazione di ansia o paura. In qualche strano modo possiamo persino apprezzare questi sintomi, esplorarli, “sentirli” e osservare se sono davvero un problema.

Potremmo persino lavorare con questa abbondante energia dell’ansia, dandoci il permesso di avere queste sensazioni fisiche di vergogna, poca stima di sé, incertezza, e rimanerci dentro, insieme, farcele amiche.

In qualunque posizione, iniziamo a sentire il peso del nostro corpo sulla sedia o sul tappetino o sui piedi e poi dirigiamo coscientemente l’attenzione all’esperienza di inspiro ed espiro. Quando ci sentiamo in contatto con corpo e respiro, iniziamo a dialogare con noi stessi, come se queste sensazioni fossero parti legittime del nostro essere. Osserviamo che interpretazione arriva e quale parte del corpo sta accogliendo la sensazione gradevole o sgradevole, forse intorno allo sterno o alla bocca dello stomaco. Qualcosa che si muove, brucia oppure pulsa, oppure un senso di vuoto dietro gli occhi. L’importante è fermarci a esaminare l’esperienza che stiamo vivendo nel corpo.

Il secondo passo è chiederci se questa sensazione è davvero una minaccia, moriremo a causa di questo blocco dalle parti dello sterno o per il cuore pesante? Questo bruciore allo stomaco è pericoloso, la tensione nella pancia sarà letale?

contattare noi stessi con gentilezza e compassione, arginare l’ansia con amore

L’esperimento prosegue con l’impegno a relazionarci con queste sensazioni forse per sempre. Come mi fa sentire questo pensiero? Il punto essenziale è valutare se è davvero un problema ricevere queste sensazioni che stiamo evitando da tempo.

Gli esperti ci dicono che possiamo guarire i nostri traumi con l’amore, la gentilezza, l’equanimità. Sviluppando tenerezza e accogliendo la nostra vulnerabilità. Per quanto ingombrante sia. Senza quel senso di seccatura o risentimento per qualcosa da aggiustare. Va bene così, sono io, è parte di me.

La gentilezza ci porta un senso di sicurezza riparatore. Come un muscolo che ci allena a essere più contenti. La compassione per i nostri traumi ci riconnette dentro noi stessi e con gli altri. Possiamo starci dentro. Possiamo vivere con la versione di noi stessi non proprio perfetta, umana, accettabile.

ideogramma cinese del CUORE

Marcella Manzini www.etiqameditazione.onweb.it

ti è piaciuto questo articolo sull’arginare l’ansia ? forse allora potrebbero interessarti anche altri articoli della nostra rubrica Positiva-Mente come: L’impermanenza delle cose e l’inizio di una nuova avventura

oppure: Mindfulness, la storia d’amore con noi stessi e con la nostra ombra

se sei interessato e vuoi approfondire l’argomento, qui qualche suggerimento letterario a tema!

,
Marcella Manzini

“Una vita vissuta come ricerca. E la ricerca si è rivolta all’interno dopo aver a lungo esplorato e viaggiato altrove”
“Amo guardare fuori dalla finestra o da un finestrino. Amo il viaggio.
Amo l’amore. Amo le risate. Amo piangere. Amo camminare.
Amo tutto quello che tocca il cuore e che sa di vero. Amo sedermi in meditazione”.
istruttore certificato MBSR Mindfulness Based Stress Reduction con certificazione acquisita nel 2016 presso AIM Associazione Italiana Mindfulness di Milano.
Diplomata in Naturopatia nel 2011 presso Scuola AeMeTra di Torino.
Collabora con insegnanti di yoga, medici, psicologi e psicoterapeuti.
Naturopata e bio-terapista, pratica meditazione e yoga da oltre 30 anni.

STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − nove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.