balene oceano indiano

Una nuova popolazione di balene di cui si ignorava la presenza è stata scoperta di recente nell’Oceano Indiano nord-occidentale grazie alla rilevazione del loro canto. 

si tratta di una popolazione di balenottere azzurre, (Balaenoptera musculus) che nell’Oceano Indiano era rappresentata da due o tre sottospecie raggruppate in quattro popolazioni, ognuna caratterizzata da un proprio canto. 

questo tipo di mammifero è il più grande animale vivente al mondo, può arrivare a raggiungere una lunghezza 33 metri e mezzo ed un peso di 190 tonnellate ed è famosa per i suoni che emettono i suoi esemplari che sono proprio paragonati ed un vero e proprio canto.

la scoperta è stata fatta dei ricercatori dell’African Aquatic Conservation Fund in Massachusetts, che mentre portavano avanti delle operazioni di ricerca nell’oceano Indiano, hanno registrato per la prima volta un canta mai sentito e non appartenente a nessun’altra popolazione già conosciuta fino a quel momento,

Il nuovo gruppo di balene è stato individuato grazie al loro canto, registrato dai ricercatori in differenti parti del mondo, nell’arcipelago di Chagos, in Madagascar e vicino alla costa del Mar Arabico dell’Oman.

I dati raccolti dai tre diversi punti, distanti migliaia di chilometri, hanno mostrato la rotta percorsa del branco di balene che si spostano nel nord-ovest dell’Oceano Indiano e forse oltre.

Il nuovo canto si va ad aggiunge ad una una decina di altri canti conosciuti di balenottera azzurra precedentemente documentati, a livello mondiale, ognuno segno distintivo di una popolazione di cetacei.

La scoperta è stata pubblicata poche settimane fa sulla rivista specializzata Endangered Species Research, e dimostra che esiste una nuova specie meglio, sottospecie di balenottere azzurre di cui non si conosceva l’esistenza fino a questo momento,

Salvatore Cerchio, biologo di mammiferi marini presso l’African Aquatic Conservation Fund in Massachusetts spiega:

Asha de Vos, una dei biologi marini che hanno studiato le balene blu nell’Oceano Indiano ha commentato:

“Questa scoperta è un grande promemoria del fatto che i nostri oceani sono ancora un luogo inesplorato”

Mentre Salvatore Cerchio, biologo di mammiferi marini presso l’African Aquatic Conservation Fund in Massachusetts:

“È come ascoltare canzoni diverse all’interno di un genere: Stevie Ray Vaughan contro BB King. È tutto blues, ma conosci i diversi stili. Se metti un idrofono da qualche parte in cui nessuno ha messo un idrofono (microfono) prima, scoprirai qualcosa di nuovo”

I ricercatori escludono la possibilità che questo nuovi canti possano essere prodotti ad altre specie di balene già conosciute, facendo dei confronti con le melodie di altri branchi e dimostrando in modo convincente che la varietà nord-occidentale dell’Oceano Indiano era distinta da tutte le altre

“Penso che le registrazioni raccolte siano una prova davvero convincente dell’esistenza di una nuova popolazione di balene” ha concluso Salvatore Cerchio

islanda caccia balene

Fonti: nytimes

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come: Le balene blu antartiche a rischio estinzione, tornano a ripopolare l’Atlantico

oppure: Le Eolie danno spettacolo, sono ritornati capodogli e delfini

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.