rider rapinato trova lavoro

Il rider rapinato a Napoli pochi giorni fa trova lavoro anche grazie alla mobilitazione dei cittadini: “E’ un sogno che si realizza”

La storia di Gianni Lanciano è purtroppo stata raccontata da tutti i quotidiani e telegiornali negli scorsi giorni perchè Gianni, padre di due figli, disoccupato, è stato brutalmente assalito da un gruppo di ragazzi e rapinato mentre si guadagnava onestamente da vivere facendo occupandosi delle consegne con il suo scooter,

l’efferatezza di questa rapina ad opera di un branco di 6 giovanissimi delinquenti, 4 di cui ancora minorenni, nei confronti di una persona che tentava solamente di fare il proprio lavoro, di notte, per strada, per mantenere la propria famiglia,

ha suscitato grandissima indignazione e ha accesso in molte persone la voglia di fare qualcosa per aiutare Gianni Lanciato e il desiderio di mobilitarsi per almeno cercare di riparare i danni di quanto è accaduto al rider,

con il diffondersi del video della rapina si sono fatte sentire anche le tante voci di chi voleva aiutare, ed è partita una raccolta fondi tramite social network per raccogliere una cifra con cui il rider potesse ricomprare il suo scooter e da cui potesse tenere anche una piccola quota per la sua famiglia,

in tanti hanno partecipato alla raccolta fondi e diffuso il messaggio e l’iniziativa, arrivando a raccogliere 11mila euro per Gianni e la sua famiglia, mentre una catena di supermercati letta la vicenda, ha deciso di chiamare Gianni per offrirgli un lavoro,

infatti Gianni che stava facendo il rider dopo 5 anni di disoccupazione, in realtà come professione ha lavorato diversi anni come macellaio nei supermercati,

e dopo diffusione del video, la mobilitazione, la raccolta fondi e l’incontro avuto con il prefetto Marco Valentini che come ha fatto sapere in una nota il del Palazzo di Governo « ha voluto esprimere al rider la vicinanza delle istituzioni e la sua personale solidarietà evidenziando come il sostegno ricevuto dalla società civile contribuisca a rafforzare i valori della legalità e del sistema di sicurezza dei cittadini».

E’ finalmente arrivata anche questa bella notizia, di un nuovo lavoro in vista, ancora più apprezzato visto che l’unico desiderio di Gianni era proprio quello di riuscire a ritornare alla sua professione pre-disoccupazione,

Gianni che è onorato di aver potuto parlare con il prefetto, resta incredulo di fronte agli 11 mila euro raccolti per lui dai cittadini e spiega che non si sarebbe mai aspettato tutta questa solidarietà da parte di sconosciuti, mentre per la nuova possibilità di lavoro racconta che per lui tornare a lavorare è un sogno che si realizza

insomma pare proprio trattarsi di una brutta storia con un bel lieto fine all’orizzonte, in bocca al lupo per tutto Gianni!

rider rapinato trova lavoro
rider rapinato trova lavoro

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Ruba del pane al supermercato per fame, il direttore non lo denuncia e gli paga la spesa

oppure : Riceve reddito di cittadinanza, Orazio pulisce volontariamente il parco: “Il bene genera bene”

Fonti: Repubblica.it


, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.