regno unito auto benzina

Con 10 anni di anticipo rispetto ai tempi previsti, il Regno unito impone lo stop ad auto a diesel e benzina in tutto lo stato già dal 2030

il primo ministro Boris Johnson parla di “rivoluzione industriale verde” riferendosi alle decisioni da poco prese dal suo governo nell’ambito di un coraggioso piano nazionale per il clima, volte a favorire l’energia pulita e ad abbattere l’inquinamento, provvedimenti che non saranno resi definitivi nel 2040, come stabilito, ma con 10 anni di anticipo, nel 2030,

esattamente tra 10 anni in Gran Bretagna non verranno più immatricolate auto a benzina e diesel, favorendo dunque l’unica soluzione, ovvero l’acquisto di automobili a gas o elettrice, decisamente meno inquinanti per l’ambiente e la qualità dell’aria,

la decisione non si applicherà solamente alle automobili ma anche ai veicoli commerciali, camion, autobus ecc, il primo ministro inglese ha esposto e spiegato la sua decisione con un lungo articolo pubblicato sul Financial Times

il piano per il clima presentato dal primo ministro prevede 10 differenti punti in difesa dell’ambiente e volti a creare nuove occupazioni per i cittadini, nell’ambito delle energie rinnovabili, per svilupparlo il Regno Unito metterà a disposizione 4 miliardi di sterline.

  • i punti più interessanti dal punto di vista dell’impatto ambientale sono sicuramente:
  • l’aumento di produzione di energia eolica che in questi 10 anni quadruplicherà i suoi volumi,
  • l’incremento di produzione di idrogeno per i trasporti, l’energia e le case, sviluppando la prima città riscaldata interamente a idrogeno entro la fine del decennio;
  • stoppare la vendita di automobili e furgoni a benzina e diesel, incentivando l’acquisto di veicoli elettrici, ed incentivare il trasporto pubblico, le modalità di sharing, le piste ciclabili e gli spostamenti a piedi, su questo progetto verranno investiti oltre 2,8 miliardi di sterline creando nuove infrastrutture per la ricarica e batterie di lunga durata
  • finanziare la ricerca sulla decarbonizzazione per aerei e trasposto marittimo,
  • catturare l’anidride carbonica sviluppando tecnologie che permettano di rimuovere 10MT di anidride carbonica dall’ambiente nei prossimi anni,
  • ed infine ripristinare l’ambiente naturale, piantando 30 mila ettari di alberi ogni anno

nell’articolo pubblicato Boris Johnson invita ad una nuova “rivoluzione industriale verde” spiegando:

“Ora è il momento di pianificare una ripresa verde con lavori altamente qualificati che diano alle persone la soddisfazione di sapere che stanno contribuendo a rendere il paese più pulito, più verde e più bello. Cucinare la colazione usando l’energia dell’idrogeno prima di salire sulla propria auto elettrica, respirando aria è più pulita. Le città e le regioni britanniche sono ora sinonimo di tecnologia verde e posti di lavoro.

“Il verde e la crescita possono andare di pari passo. Vogliamo affrontare la minaccia più duratura per il nostro pianeta con uno dei programmi di creazione di posti di lavoro più innovativi e ambiziosi che abbiamo conosciuto”

regno unito auto benzina
regno unito auto benzina

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Argentina, contro l’inquinamento, basta plastica monouso in tutti i parchi naturali e aree protette

oppure: La sfida da Myra: “Per 100 giorni giro l’Italia in bici per ripulirla dalla plastica”

Fonti: theguardian.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.