supermercato spesa sospesa

Nel supermercato del ‘direttore generoso’ che aveva pagato il cibo ad un anziano in difficoltà, i cittadini creano la spesa sospesa,

dal buono nasce buono, e la generosità chiama altra generosità, qualche giorno fa vi abbiamo parlato del bel gesto di umanità del direttore di un supermercato nella zona di Corvetto a Milano, che trovato un anziano che rubava del pane per fame, ha deciso di non denunciarlo ma anzi di pagargli lui stesso di tasca propria la spesa, dicendogli di tornare da lui qualora avesse ancora bisogno di cibo, (potete rileggere la storia qui)

nessuno si poteva aspettare che questo gesto creasse un’ondata di generosità dei cittadini, che hanno diffuso la storia sui social network e sulle pagine di quartiere, storia che ha fatto il pieno di like e di commenti positivi,

da qui, l’idea dei cittadini nel gruppo di quartiere sui social, di trasformare questo ondata di positività e supporto virtuale in qualcosa di reale e concreto per aiutare chi ha più bisogno,

questa onda solidale ha spinto alcuni abitanti del quartiere Corvetto, ad andare a parlare con il direttore del negozio e organizzarsi insieme a lui per aprire un conto destinato a chi si trova in difficoltà economica e che non riuscirebbe a pagare la spesa,

così da pochi giorni è nata l’idea che ha preso il nome di “Corvetto solidale” di questo salvadanaio virtuale,  con una raccolta fondi sempre aperta in modo che chi ha bisogno non sia costretto a rubare per fame, ognuno può dare il suo contributo, anche di pochi euro, per aiutare il prossimo

Gli abitanti del quartiere, che hanno promosso l’iniziativa sui vari gruppi Facebook del quartiere in un post spiegano:

“Visto i tempi che stiamo vivendo e visto l’approssimarsi del Natale, in accordo con il direttore del supermercato Carrefour di corso Lodi abbiamo pensato di creare una sorta di conto aperto dove ognuno può lasciare qualche euro per poter aiutare le persone momentaneamente impossibilitate a comperare alimenti di prima necessità”

“Questi soldi verranno utilizzati quando se ne presenterà l’occasione. Pensionati che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese, persone che hanno perso il lavoro, famiglie che attraversano un momento di difficoltà. Ovviamente ci auguriamo che servano il meno possibile ma così facendo abbiamo la possibilità di dare una mano”.

una bellissima dimostrazione di come un esempio di generosità possa creare un circolo virtuoso e generare molta altra generosità.

supermercato spesa sospesa
supermercato spesa sospesa

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : A Tivoli il ristorante diventa “Caritas” per un mese per chi ha bisogno: “Entra se hai fame”

Fonte:milano.repubblica.it

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.