assessore solitudine

A Villa del Conte (Padova) c’è una nuova figura istituzionale, l’assessore alla Solitudine che aiuta gli anziani soli nelle incombenze quotidiane

Da metà di febbraio, in questo comune in provincia di Padova, c’è Graziella Virgi, in pensione, ex assessora alle Politiche Sociali, che si occupa a tempo pieno, di aiutare tutte le persone in difficoltà nelle incombenze quotidiane,

Il sindaco del paese, Antonella Argenti ha deciso di mettere un amministratore a disposizione delle persone sole ed ha scelto una persona che per anni si è occupata di volontariato e sa come entrare in contatto con chi ne ha bisogno,

le necessità sono le più disparate, dal pagamento delle bollette, alla compilazione della denuncia dei redditi, al ritiro dei farmaci e la prenotazione delle visite, o la spesa, ma c’è anche qualche richiesta straordinaria.. un’anziana che chiede di poter avere un cucciolo che le faccia compagnia, o due signore ultra centenarie a cui andare a fare gli auguri e far sentire meno sole,

la figura di assessore alla solitudine è pensata proprio come aiuto e supporto concreto alle persone anziane nelle loro difficoltà quotidiane, per fargli sentire che c’è qualcuno a loro disposizione se hanno dei problemi

Graziella Vigri ha 60 anni, ed è assessore in un comune di 5600 abitanti, racconta che in questi primi mesi di lavoro ha già avuto modo di conoscere ed interfacciarsi con più di 1000 persone che avevano bisogno, quasi il 20% degli abitanti

anche se il comune sembra piccolo e quindi ci si può aspettare che il lavoro sia meno, lei stessa racconta che con le restrizioni legate all’emergenza sanitaria, lavora quasi senza sosta nel suo comune, e il suo telefono squilla dalle 8 del mattino,

Un anziano ha finito le pastiglie per il diabete, così Graziella va sotto casa sua a prendere la prescrizione del medico e la tessera sanitaria, poi in farmacia e di nuovo a consegnare le medicine necessarie, un altro ha finito i pallet per la stufa, un terzo non ha nessuno che lo aiuti a compilare la richiesta per la visita medica,

ma non solo, molti chiamo l’assessora per avere un piccolo supporto morale, una parola di conforto, una rassicurazione, per fare due chiacchiere e sentirsi meno soli,

Graziella racconta sulle pagine di Repubblica:

«Abbiamo istituito un numero apposito che i cittadini possono chiamare per contattarmi in qualsiasi momento. Io cerco di risolvere tutti i problemi pratici, spesso si tratta di incombenze che un tempo si risolvevano in famiglia ma oggi nessuno ha più tempo».

come racconta spesso con il sorriso l’assessora; da qualche mese ha marito, figli, nipoti e 5600 concittadini da accudire!

assessore solitudine

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : Nel Centro anziani nasce la “stanza per gli abbracci” per tornare a stringere i famigliari senza pericoli

oppure: Il libraio che legge agli anziani al telefono, per combattere la loro solitudine

Fonte: comune di Villa del Conte

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

2 Comments

  1. Finalmente notizie che nutrono la mente ed il cuore!!@

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.