emozioni piene di vita

Pensieri e note in modalità Mindfulness

Emozioni forti, veloci, accese e vitali ci abitano ogni giorno. Se guardiamo bene in profondità vediamo quanta energia si trova in queste emozioni. Possiamo avvicinarci e osservarle meglio, quali pensieri portano con loro, dove le sentiamo nel corpo, come si stanno manifestando.

Proviamo ad accettare quello che sta accadendo ora, non rassegnati, ma consapevoli. Non è necessario paralizzarci e rassegnarci. Possiamo tenere gli occhi aperti e osservare. Trovare pace anche nella sofferenza.

Avviciniamoci a questo momento con un’intenzione di pace. Fermiamoci a prendere un bel respiro e cerchiamo la nostra riserva di pace interiore. Cerchiamo un po’ di silenzio dentro di noi per fare spazio a questa pace possibile.

Non ha molta importanza come chiamiamo quell’emozione che ci sta attraversando. E’ molto più importante cosa sentiamo dentro al nostro corpo mentre ci pervade e come ci relazioniamo con essa. Come reagiamo.

Se osserviamo da vicino, scopriamo che la sensazione emotiva cambia in continuazione. Si sposta. Cambia forma e tonalità dal momento in cui l’avevamo sentita il primo istante. Alla fine è la nostra reattività che determina cosa ne faremo. La reazione diventerà il nostro pericolo, la nostra sofferenza, Non l’emozione in sè.

Se siamo di fronte a un’emergenza vitale come un incidente o una minaccia reale, è importante reagire con immediatezza e istintivamente. Come di fronte a un vaso che cade da un balcone mentre passiamo proprio lì sotto. Spostiamoci più veloci possibili! Ma quando l’emergenza non c’è, quando la minaccia sta solo nella nostra mente e ci costruiamo sopra storie piene di parole, traiettorie future e improbabili, giudizi che ci bloccano e ci chiudono, non stiamo preparandoci bene alla risposta migliore da dare alla situazione.

Nei casi di sovraccarico di emozioni diventa interessante guardare il quadro intero, uscire dalla prospettiva ristretta e accorgerci che c’è qualcosa di buono e vitale anche in questo terribile momento. C’è dell’energia quando entriamo in contatto con noi stessi e ci apriamo alla nostra visione profonda.

restiamo dentro alle nostre emozioni, con leggerezza
emozioni piene di vita –restiamo dentro alle nostre emozioni, con leggerezza

Proviamo a non fuggire, ad accettare la nostra vulnerabilità, accogliere il nostro umore e i suoi repentini cambiamenti. Restiamo con le nostre emozioni, con leggerezza e disponibilità. Non dobbiamo vergognarci di essere sensibili. Di non essere come vorremmo e come gli altri ci vorrebbero. Non siamo inferiori a causa delle nostre emozioni.

Cerchiamo di essere gentili con noi stessi, attiviamo apertura e comprensione verso di noi e le nostre emozioni. Dipende solo da noi se identificarci oppure accettarne il flusso e la sua momentanea presenza. Anche quest’emozione alla fine passerà.

Siamo degli esseri umani, molto semplicemente. Quest’emozione non durerà per sempre. Invece di evitarla, osserviamola con calma e gentilezza, conosciamola da vicino, diventiamo amici di questo momento. Non abbiamo bisogno di distaccarci o biasimare noi stessi e gli altri.

Senza fretta, fermiamoci a osservare, avviciniamoci a questa pace possibile anche in mezzo alla burrasca. Lasciamo spazio, facciamo una pausa ed entriamo in questa zona di silenzio interiore. Cerchiamo di essere qui. Proprio ora.

emozioni piene di vita- calmi e aperti, connessi qui e ora, in questa instabilità

Ho avuto un istante di grande pace. Forse è questa la felicità.
(Virginia Woolf)

Marcella Manzini etiqameditazione.onweb.it

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Mindfulness, un nuovo inizio: ripartire dal nostro respiro

STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.