lezione spiaggia

Si chiama ‘insabbiamenti’ ed è il progetto che porta gli studenti a lezione in spiaggia in riva al mare per trasformare i problemi in opportunità

c’è la distanza di sicurezza, c’è il bel tempo e c’è il mare… cosa chiedere di più?

l’idea nasce dal consorzio “Vivere Vasto Marina” che ha voluto mettere a disposizione i propri spazi per ovviare alla possibile carenza di aule nella scuola di Vasto in provincia di Chieti, e agevolare il rispetto del distanziamento sociale e la possibilità di godere ancora del bel tempo e delle ultime settimane di sole e caldo, quindi si propone di portare alcune classi a fare lezioni all’aperto, ovviamente quando le condizioni climatiche lo rendono possibile,

il progetto pilota è stato inaugurato il 21 Settembre con la quarta elementare della scuola “Madonna dell’asilo” per poi allargarsi ad altre classi dello stesso istituto

i ragazzi lunedì mattina anzi che prendere il pulmino che li porta a scuola, sono scesi a Vasto Marina, fermata spiaggia, dove l’insegnante li attendeva per fare lezione vista mare,

Massimiliano Melchiorre il dirigente scolastico dell’istituto racconta a Repubblica com’è nata l’idea di questo progetto:

“Quando la scuola, a causa di un’emergenza, guarda oltre e torna sapientemente alle origini, insegna ai bambini che un problema si può tramutare in un’opportunità e che vi è, sempre, la possibilità di cogliere e vivere il positivo anche quando non è facile vederlo”

e così all’inaugurazione del primo giorno di scuola erano presenti anche l’assessore e il preside e hanno visto i bambini coinvolti e sono rimasti colpiti:

“la giornata è stata arricchita dall’emozione, dall’entusiasmo e dall’attenzione dei bambini che hanno partecipato attivamente, godendo della possibilità di apprendere, avvolti dal tepore di un’assolata giornata settembrina e dalla bellezza di spazi naturali, liberi e aperti”

Le lezioni all’aperto sono partite il 14 Settembre con l’utilizzo del parco e degli spazi all’aperto, per poi aprire andare anche sulla spiaggia il 21 Settembre, oltre alle quarte il progetto è stato esteso anche alle quinte, e quando è possibile fino a che il tempo lo permettere, verranno inserite lezioni all’aperto anche per i bimbi di terza e seconda elementare, faranno tutti gli orari che dovrebbero seguire in classe, ma in delle aule all’aperto con vista mare.

Scelta simile anche a Donnalucata in Sicilia dove il comune ha deciso di far fare ad alcune classi lezione in spiaggia, non sono mancati gli scatti che hanno immortalato i bambini durante ore di lezione e ne hanno poi diffuso l’iniziativa online con commenti entusiasti, come quello di Giampiero Renzi, abitante di Donnalucata, le cui foto su Facebook hanno fatto il pieno di like e condivisioni,

ecco il suo bellissimo post:

“Dedicato a tutti i bimbi, a tutti i genitori, e a tutta l’Italia.

Volete vedere qual è la scuola più bella del mondo? Eccola. L’ho vista qui, poco fa. Pensavo di essere finito in un film di Fellini. Non credevo ai miei occhi. Era tutto così surreale. Sono stato pervaso da una sensazione.. una sensazione di vita che fluiva. Un senso di felicità. Uno stato di pura libertà. Ho visto la maestra più bella e più brava del mondo. Una giovane maestra che faceva lezione sul lungomare di Donnalucata, frazione di Scicli, in provincia di Ragusa, nell’estremo sud-est della Sicilia.

E i bimbi della classe più bella del mondo erano lì ad ascoltare la maestra, ad ascoltare il mare, ad ascoltare l’aria e la luce. Splendere e luccicare, brillare in modo accecante. Questo fanno i bimbi. Volete sapere come potrebbe essere il futuro? Eccolo. È radioso. In faccia alle brutture e agli orrori degli adulti che stanno preparando un terribile domani per tutti, beh in faccia a loro, e a noi tutti, beh, questi bimbi splendono e brillano. Più forte dei nostri brutti volti in maschera, più forte di un virus, più forte di tutti e di tutto. Perché, una volta per tutte: è la luce che fa la differenza.

[ Presidente Mattarella, corra qui in Sicilia e venga a dare una medaglia a questa maestra e un abbraccio (anti-covid) a ognuno di quei bimbi. Simbolicamente a tutte le maestre e maestri e a tutte le bimbe e i bimbi d’Italia. Se spegniamo il loro sorriso e la loro luce, non esiste futuro ]

La lezione ce l’hanno impartita questi bimbi e la loro maestra, oggi.
‘Ragazzi tutti fuori, in aula!’
Grazie.”

Dedicato a tutti i bimbi, a tutti i genitori, e a tutta l’Italia.Volete vedere qual è la scuola più bella del mondo?…

Pubblicato da Giampiero Renzi su Venerdì 2 ottobre 2020

Giampiero Renzi

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Gli infermieri portano un paziente Covid a vedere il mare dopo due mesi in rianimazione

oppure: Prestano la scuola per le elezioni, i carabinieri ringraziano i bambini con un messaggio commovente

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.