rilassati prenditi cura di te

Pensieri e note in modalità Mindfulness

L’appetito può essere un bisogno fisico o emozionale. Dovremmo ricordarci di mangiare bene per mantenere sano il nostro corpo. E anche FERMARCI ogni tanto a guardarci dal punto di vista affettivo. Per esempio chi ci vuole bene nutre il nostro cuore e colma la nostra fame d’amore. Prendiamoci del tempo per stare con le persone che ci nutrono con l’amore, l’affetto, l’amicizia, l’attenzione. L’attenzione è la più pura forma di amore diceva Simone Weil.

La rabbia è un’esperienza emotiva normale e salutare a volte. Genera molta energia ed è importante FERMARSI e prenderci del tempo per capire da cosa è causata per poterla esprimere nel modo giusto. Qualsiasi cosa ci stia angustiando possiamo parlarne con calma con chiunque sia sorto il problema, e se ci è scappato il controllo, cerchiamo altri modi. Fare movimento per esempio, una passeggiata, pulire in casa sono tutte attività molto efficaci per vedere meglio la nostra rabbia. Come anche dipingere, cantare, scrivere. Oppure anche meditare se siamo abituati a farlo. E’ bene riconoscere la rabbia e riflettere sulle cause per lasciarla andare o fare evolvere questa emozione in maniera costruttiva e non distruttiva.

La solitudine ci può pervadere sia quando siamo soli sia quando siamo circondati da molte persone. Se ti senti solo, FERMATI e chiediti se è da molto tempo che non parli con nessuno. Se stai entrando in un momento di depressione, oppure ti senti sovraccarico o ansioso, verifica se hai voglia di parlare con qualcuno oppure hai solo bisogno di una passeggiata, uscire a bere un caffè.

La stanchezza a volte assale il corpo, la mente, il cuore, specialmente quando continuiamo a muoverci e riempirci di attività senza fare caso all’energia del momento. FERMIAMOCI. Dormiamo di più. Riposiamo. Ricarichiamoci sia fisicamente, sia emotivamente, sia spiritualmente. Prendiamoci una pausa per ascoltare musica, camminare o anche solo per respirare con calma, guardare il cielo, senza fretta.

Cosa c’è di meglio dell’estate per FERMARSI, fare una pausa, camminare nella natura, vedere le persone che amiamo, dormire, leggere un libro, meditare?

GIORNO D’ESTATE di Mary Olliver

Chi ha fatto il mondo?
Chi ha fatto il cigno e l’orso bruno?
Chi ha fatto la cavalletta?
Questa cavalletta, intendo, quella che è saltata fuori
dall’erba,
che sta mangiandomi lo zucchero in mano,
che muove le mandibole avanti e indietro invece che in su e in giù
e si guarda attorno con i suoi occhi enormi e complicati.
Ora solleva le zampine chiare e si pulisce il muso, con cura.
Ora apre le ali di scatto e vola via.
Non so esattamente che cosa sia una preghiera;
so prestare attenzione, so cadere nell’erba,
inginocchiarmi nell’erba,
so starmene beatamente in ozio, so andare a zonzo nei prati,
è quel che oggi ho fatto tutto il giorno.
Dimmi, che altro avrei dovuto fare?
Non è vero che tutto muore prima o poi, fin troppo presto?
Dimmi, che cosa pensi di fare
della tua unica vita, selvaggia e preziosa?

Marcella Manzini

www.etiqameditazione.onweb.it

rilassati prenditi cura di te
rilassati prenditi cura di te

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie? Il tempo dell’incertezza è anche un tempo di libertà

oppure: Mindfulness, un nuovo inizio: ripartire dal nostro respiro

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.