rompe vaso vicino

un piccolo gesto che è diventato virale, quello di un bambino di 11 anni che giocando a pallone rompe il vaso di un vicino a lascia un messaggio di scuse e dei soldi per riparare il danno

siamo sempre più abituati a sentire e vedere intorno a noi una certa noncuranza e mancanza di rispetto per le proprietà degli altri, tanto che un gesto che potremmo considerare normale, diventa virale sui social, proprio per la rarità con cui ormai si sente parlare di rispetto per gli altri e assunzione di responsabilità,

così la storia di un bambino di 11 anni, dalla foto al bigliettino di scuse, ha fatto il giro dei social, raccontata da un vicino di casa, Giovanni Grandi, professore associato di Filosofia Morale all’Università degli Studi di Trieste e ha raccolto molti commenti positivi di supporto al bel gesto e di ringraziamento per il giovane “calciatore”

La storia è semplicissima, un bambino di 11 anni giocando a pallone colpisce e rompe un vaso di piante del vicino, invece di scappare e fingere di non essere stato lui è andato a prendere carta e penna e ha scritto un biglietto di scuse a cui ha allegato 5 euro per ricomprare il vaso.

“Buongiorno, mi scusi per la pianta: l’ho colpita accidentalmente con un pallone da calcio. Ecco 5 euro per il danno”

il vicino che ha trovato il bigliettino l’ha fatto vedere, piacevolmente stupito ad un altro vicino, Giovanni Grandi, che l’ha fotografato e postato la storia online, con questo commento:

“Ci ferma un vicino e ci mostra (felice) questo biglietto, che ha trovato accanto a una sua pianta acciaccata. Lo ha lasciato un amico di nostro figlio (11 anni), con firma e banconota. Il mio prossimo corso di Etica Pubblica in Università non potrà che partire da qui”

il vicino che ha subito il danno ha poi deciso di andare a ringraziare il bambino per il bel gesto e restituirgli i suoi 5 euro, perchè il bel gesto di presa di responsabilità vale molto di più del costo della vaso ammaccato,

mentre il vaso si può ricomprare, il giovane calciatore ha dato un esempio importante e non scontato, soprattutto a quella età, sull’importanza di assumersi le proprie responsabilità, e quando si fa un danno a qualcuno attivarsi concretamente per riparare il danno, mettendo il proprio nome e cognome sul bigliettino di scuse,

un’azione che già risulta estremamente difficile a noi adulti e che purtroppo si vede sempre meno spesso intorno a noi e che invece è da incoraggiare e premiare,

il gesto ha fatto il giro dei social raccogliendo messaggi d’approvazione, da “meno male che uno volta è l’educazione a fare notizia” a chi ha scritto “Grazie di averlo pubblicato: è incoraggiante, luminoso… una società migliore è sempre possibile” a chi la spara grossa in modo ironico pensando di affidargli anche qualche carica istituzionale : “Conserviamo questo bambino in una teca, facciamolo studiare e, tra 30 anni, facciamolo presidente del Consiglio”.

Un piccolo gesto di educazione e rispetto che ha fatto il giro del web e ha regalato un sorriso a molti adulti

ti è piaciuta questa bella notizia del bambino che rompe il vaso del vicino? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Riceve-100-euro-dalla-nonna-e-compra-mascherine-per-l’ospedale-siamo-commossi

oppure : La-giunta-comunale-si-taglia-gli-stipendi-15-mila-euro-per-comprare-mascherine-per-i-cittadini

Fonti ed Immagine : Giovanni Grandi via twitter

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.