Spagna Italia: studentessa Erasmus casa taxi

Giada Collalto, studentessa erasmus, rimasta bloccata in Spagna a causa dell’emergenza, rientrata a casa a bordo di un taxi

Questa è la storia di Giada Collalto, una ragazza vicentina che da qualche mese stava studiando all’università di Bilbao grazie al programma Erasmus. Con il sopraggiungere del coronavirus in Europa, e le successive restrizioni messe in atto dai governi, la giovane non riusciva a trovare un aereo per tornare a casa.

Giada, come molti altri studenti risiedenti temporaneamente all’estero, stava vivendo un incubo: lontana dalla sua famiglia e dai suoi affetti, isolata, costretta a fronteggiare da sola il peso di un emergenza internazionale.

Spagna Italia: studentessa Erasmus casa taxi
Foto di Giada Collalto la studentessa Erasmus torna a casa in taxi

Ma ecco che ad alleviare il suo peso arriva un taxista spagnolo. Giada, infatti, in segiuto alla chiusura dell’ateneo, aveva provato a contattare l’ambasciata per riuscire a tornare in Italia. Nessun volo diretto: dalla Spagna è impossibile arrivare in Italia.

La soluzione sembra rappresentata da uno scalo a Parigi, per poi arrivare a Roma e volare infine a Venezia. Il programma di viaggio, però, viene presto guastato. L’8 aprile Giada si presenta all’aeroporto Barajas di Madrid senza che le siano state segnalate particolari limitazioni.

In aereoporto Giada non supera l’ultimo controllo: le viene infatti comunicato che la Francia non consente ai passeggeri in transito di rimanere per più di 12 ore. Lei sarebbe dovuta rimanere a Parigi per 24 ore. Così, la giovane è costretta a rimanere a Madrid e, a questo punto, data l’ora tarda, non ha la possibilità di tornare nemmeno a Bilbao.

Così Giada preoccupata racconta le sue disavventure ad un amico spagnolo quest’ultimo ricordatosi di avere un conoscente che fa il taxista decide di contattarlo,

il ragazzo, Kepa Amantegi decide di andare a recuperare la giovane italiana a Madrid per riportarla a Bilbao anche se Giada non ha più un appartamento un cui stare, poichè aveva chiuso il contratto per tornare in Italia.

il giovane taxista decide di ospitarla per la notte a casa con la sua famiglia, il giorno dopo contatta la polizia basca e l’ambasciata e comunica alla ragazza che è possibile effettuare in sicurezza e nella legalità un viaggio in taxi dalla Spagna all’Italia e che lui è disponibile a riportarla a casa.

I due si mettono in macchina per iniziare un viaggio di 3700 chilometri e Giada è finalmente a casa. «Non ti chiedo nulla in un momento per te di grande difficoltà», gli dice il taxista spagnolo, rifiutando qualunque compenso.

Spagna Italia: studentessa Erasmus casa taxi
Kepa Amantegi riporta a casa una studentessa Erasmus in taxi – Foto di Giada Collalto

Questi due ragazzi ci danno, quindi, un grande esempio di umanità e generosità. La storia a lieto fine di Giada è solo una piccola storia, che può insegnare a molte altre persone l’importanza della solidarietà in un momento di difficoltà come questo.

Fonte: tgcom24.mediaset Immagini: Giada Collalto

Francesca Sartori

Se ti è piaciuta questa Bella Notizia, leggi altre Buone Notizie: italica-guarita-a-102-anni-da-coronavirus-per-la-sua-forza-arriva-fino-sulla-cnn/

Oppure : da-nord-a-sud-dall’italia-e-dal-mondo-le-moltissime-iniziative-solidali-che-ci-uniscono-ai-tempi-del-coronavirus/

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.