Cina cani e gatti sono stati per la prima volta esclusi da un elenco ufficiale di animali commestibili e non potranno più essere mangiati

Cina cani e gatti sono stati per la prima volta esclusi da un elenco ufficiale di animali commestibili e non potranno più essere mangiati

questo è lo scopo della proposta di legge voluta dal ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali, nella quale è stato stilato un elenco ufficiale di animali commestibili, in cui per la prima volta nella storia del paese asiatico vengono esclusi cani e gatti, mentre si trovano inclusi suini, bovini, ovini, pollame

Dopo il divieto entrato in vigore a Febbraio di vendere e consumare carni di animali selvatici, decisione presa in conseguenza alla pandemia di coronavirus,

adesso la Cina fa un ulteriore passo avanti anche nei confronti degli animali domestici, appunto Cani e gatti, la cui carne è ancora consumata, anche se da una sempre minore parte della popolazione, si stima infatti che vengano uccisi per essere consumati tra i 10 e i 20 milioni di cani ogni anno,

Così mentre la proposta di legge a livello nazionale è passata alla fase della consultazione, in cui si posso proporre migliorie da adottare e applicare al testo attuale,

alcune città si stanno già muovendo autonomamente in questa direzione, come Shenzhen che ha già messo al bando il consumo e commercio di carne di cani e gatti, proprio pochi giorni fa,

Nella proposta di legge viene anche chiaramente specificata la differenza tra la concezione di “bestiame” ovvero animali addomesticati e fatti riprodurre per ottenere prodotti come carne, uova e pelliccia oppure per fini medicinali e quello di “animali domestici o da compagnia” 

nel testo della legge viene indicato in modo inequivocabile:

“Per quanto riguarda i cani, insieme al progresso della civiltà umana e all’amore per la protezione degli animali, sono stati specializzati per diventare animali da compagnia e a livello internazionale non sono considerati bestiame e non saranno regolati come tali in Cina”

una chiara e netta distinzione a livello governativo e politico su quali carni sia lecito mangiare e quali no, che arriva per la prima volta nella storia e rappresenta una svolta epocale verso una maggior tutela degli animali da compagnia che negli anni hanno acquistato uno status importante agli occhi di una grande parte della popolazione cinese

Martina Pluda, direttrice di Humane Society International Italia commenta :

«Questo proposta di legge rappresenterà un enorme passo in avanti per la protezione degli animali in Cina e un cambio culturale importante la decisione darà un nuovo status giuridico a cani e gatti come animali da compagnia, invece di essere considerati carne per il consumo umano, cosa che sta diventando sempre di più l’opinione comune tra la popolazione cinese. Vedere azzerati i numeri delle uccisioni di cani, è un grande risultato».

cina cani
cina finalmente cani e gatti non potranno più essere mangiati

Ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : La-cina-ferma-la-vendita-di-avorio

oppure: Salvati-dalle-lotte-clandestine-diventano-cani-poliziotto

Fonti: theguardian.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − venti =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.