niguarda terapia intensiva

Milano, all’ospedale Niguarda è stata annunciata la chiusura di una terapia intensiva create per il coronavirus, in reparto si festeggia di gioia

L’ospedale Niguarda, uno degli ospedali milanesi in prima linea nella lotta contro il Coronavirus, annuncia che il calo dei nuovi pazienti ha finalmente permesso di poter chiudere uno dei reparti di terapia intensiva creato apposta per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso

Dopo mesi di lotte giornaliere tra la vita e la morte, settimane e giorni estenuanti per tutti ma soprattutto per il personale medico ed infermieristico che si è trovato ad affrontare situazioni di emergenza e numeri mai visti prima,

finalmente, respiratori spenti, letti vuoti, pazienti che non arrivano, medici ed infermieri liberi di sorridere e tornare alle loro routine lavorative con un minimo più di calma e tranquillità,

arriva così l’annuncio dell’ospedale, postato sui loro canali social con un video correlato da immagini emozionanti, che mostra uno dei cinque reparti di terapia intensiva vuoto e il personale sanitario che si abbraccia e di da la carica sorridendo insieme,

anche se non bisogna abbassare la guardia, una delle aree che fino a pochi giorni fa accoglieva pazienti in condizioni gravissime, finalmente è inutilizzata e pronta ad essere dismessa e tornare al suo utilizzo originale e da Domenica scorsa è stata ufficialmente chiusa,

Queste le parole con cui l’ospedale ha annunciato questo bel cambiamento sulla sua pagina Facebook:

E’ un piccolo passo, ma importantissimo.
L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia. Ma una prima buona notizia c’è.


Il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid.


27 posti letto che fino a pochi giorni fa avevano accolto pazienti in condizioni gravissime a causa del virus, sono ormai vuoti. Adesso il reparto verrà riorganizzato e sanificato per poter ripartire!

E alla fine… la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie!

non possiamo che essere noi tutti a ringraziare voi, tutti gli ospedali, tutto il personale medico e sanitario che sta continuando a lavorare senza sosta per fare si che altre terapie intensive vengano chiuse e che il maggior numero di pazienti possibile possa essere rimandato a casa!

E’ un piccolo passo, ma importantissimo.L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia.Ma una prima buona notizia c’è. Il calo degli ultimi giorni di nuovi pazienti positivi ci ha permesso di chiudere una delle 5 terapie intensive che in questi due mesi abbiamo dovuto aprire per l’assistenza dei malati covid.27 posti letto che fino a pochi giorni fa avevano accolto pazienti in condizioni gravissime a causa del virus, sono ormai vuoti. Adesso il reparto verrà riorganizzato e sanificato per poter ripartire!E alla fine… la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie!#fermiamoloinsieme #covid19italia #coronavirus #ospedaleniguarda #terapiaintensiva #icu

Pubblicato da ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda su Domenica 19 aprile 2020

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Silvio-lartista-che-trasforma-le-pareti-degli-ospedali-in-bellissimi-acquari

oppure : Italica-guarita-a-102-anni-da-coronavirus-per-la-sua-forza-arriva-fino-sulla-cnn

Fonti ed immagini: Ospedale Niguarda

, , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.