vicolo della cultura napoli

E’ nato a Napoli il primo vicolo della cultura in Italia, realizzato dai ragazzi di Opportunity Onlus

un piccolo miracolo napoletano, un vicolo nel cuore della città che si trasforma in una biblioteca a cielo aperto e rivive grazie delle bellissime opere di street art e all’affido all’associazione Opportunity Onlus, di un bene confiscato alla camorra

in via Montesilvano alla Sanità è stato inaugurato un nuovo tassello del lavoro di Opportunity Onlus, associazione a cui nel Dicembre 2018 è stato assegnato proprio in questa via un bene confiscato alla criminalità organizzata, che ha trasformato in un centro che offre corsi per bimbi e assistenza medica e legale a chi ha necessità,

passo per passo l’associazione ha messo in campo questo nuovo progetto: un vicolo speciale, che grazie al lavoro dei giovani volontari, ha completamente cambiato faccia:

solo arrivate delle edicole all’aperto in cui prendere e scambiare gratuitamente i libri, sono arrivati i murales colorati con i volti dei personaggi che hanno reso grande napoli in tutto il mondo: da Totò, a Sophia Loren, passando per Massimo Troisi, Pino Daniele e Peppino De Filippo.

vicolo della cultura napoli
vicolo della cultura nel rione sanità a Napoli

è arrivata ancora di più la voglia di cultura e legalità, dove c’erano gli interessi di un clan camorristico, ora ci sono i colori, le parole, la voce di tanti ragazzi che vogliono cambiare le cose anche attraverso l’arte e la cultura,

tutti i ragazzi di Opportunity Onlus hanno voglia di riscatto e di trasformare il territorio dando spazio a chi lo vive e a chi ha voglia di cambiare, come il suo presidente Davide D’Errico, il cui nonno Luigi D’Errico venne ucciso dalla camorra nel 1993 ucciso perchè si era rifiutato di pagare il pizzo. E’ proprio a lui che il nipote Davide ha intitolato il bene confiscato alla criminalità organizzata,

All’inaugurazione, oltre alle tante persone sorridenti passate a fare visita e a festeggiare il momento, hanno partecipato anche gli scrittori Maurizio de Giovanni e Lorenzo Marone, che hanno donato dei libri per il progetto della biblioteca a cielo aperto e una delegazione del Comune di Montesilvano, (Pescara), a cui è intitolata la strada.

Luigi Felaco, assessore ai Beni Confiscati del Comune di Napoli, presentando l’iniziativa ha raccontato:

“L’inaugurazione del vicolo della Cultura nel bene confiscato ai clan della Sanità che abbiamo affidato ai fantastici ragazzi di Opportunity Onlus. Da oggi esistono edicole culturali lungo la strada. Ci trovate luce e libri! Esattamente ciò di cui hanno bisogno i nostri vicoli. 

Sono doppiamente felice e grato in qualità di Assessore ai Beni Confiscati, alla creatività e decoro urbano. Poi teatro dai balconi, scrittori, istituzioni e tante persone. Perché la strada è di tutte e tutti come i beni confiscati alla camorra della nostra città”

Questa foto è l'anima de Il vicolo della cultura.In questa foto, ci sono i sorrisi di chi ci ha creduto dal primo…

Pubblicato da Opportunity / una grande comunità contro la Camorra su Giovedì 2 gennaio 2020

Fonti ed Immagini : opportunity onlus

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : cibo-artista-copre-scritte-odio-insulti-sui-muri-con-frutta-verdura-colori

oppure : padova-20-murales-che-eliminano-linquinamento-e-purificano-laria

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.