libro sospeso scampia

Un libro sospeso pagato e regalato ai ragazzi di Scampia che vogliono leggere ma non se lo possono permettere

In uno dei quartieri più difficili di Napoli, dove il 20% dei giovani non ha finito le scuole dell’obbligo, e che purtroppo detiene in record nazionale di disoccupazione, con il 61% percento degli adulti che ci vivono che non hanno un impiego,

è difficile forse riuscire ad immaginare che ci sia spazio per la cultura e per le librerie, abituati a sentire delle difficoltà e del degrado di quella che una volta era uno dei più grandi centri dello spaccio di tutta Europa,

si resta sorpresi quando di scopre la storia de La Scugnizzeria, una libreria unica nel suo genere, aperta e gestita da Rosario Esposito La Rossa, scrittore, editore e librario,

che vuole portare la cultura in un quartiere difficile, dove spesso le famiglie faticano ad arrivare a fine mese e difficilmente hanno tra i loro interessi o bisogni quello di comprare libri,

Eppure, come racconta Rosario a Il Mattino :

«I libri qui funzionano proprio perché c’è il bisogno. E’ proprio nelle difficoltà si ha bisogno di un appiglio»

L’interesse di molti ragazzi che si vogliono allontanare dalle tendenze delle zona, che vogliono studiare e che amano la lettura c’è. Quelle che purtroppo manca spesso a molte famiglie e la possibilità economica di avere accesso ai libri,

eppure ci sono delle famiglie che raccontano che a Scampia non c’è nient’altro e che la libreria è un grande punto di riferimento per i ragazzi, alcuni di loro sono pazzi per quel luogo e appena possono ci passano dentro interi pomeriggi, sfogliando i libri, chiacchierando con il proprietario, leggendone alcuni volumi che poi non sempre possono permettersi di comprare,

così è nata l’idea di portare anche qui il concetto di “sospeso” nato proprio a Napoli con il caffè, pagato da qualcun’altro e offerto a chi non se lo può permettere e diffusa e declinata in tutta Italia nel modi più svariati, dalla pizza al panino…

Da qui nasce l’idea del “Libro Sospeso” il funzionamento ormai è noto ai più : vai in libreria, acquisti un libro e ne lasci uno pagato a tua scelta per chi non ha soldi per poterlo comprare,

poi sarà il proprietario, conoscendo i ragazzi e le famiglie, a decidere a chi destinarlo, scegliendo ovviamente ragazzi in difficoltà economica ma veramente interessati alla lettura,

così in 2 anni, da quando è iniziata l’idea del libro sospeso, sono stati più di 800 i volumi pagati alla libreria e poi donati ai ragazzi, 800 storie per volare lontano, imparare, scoprire cose nuove…

La scugnizzeria è una nuova idea di libreria, qualcosa di diverso, perfettamente declinato nell’ambiente circostante, non si tratta infatti di un negozio formale, ma di uno spazio sociale, in cui i ragazzi possono vivere e partecipare a molte esperienze condivise legate alla cultura,

c’è il cineforum, c’è un laboratorio teatrale, c’è una radio, ci sono corsi di formazione per adulti, c’è una parte anche di editoria in cui vengono pubblicati volumi di scrittori stranieri,

un incredibile esempio di valorizzazione del territorio e di ragazzi che ogni giorno scelgono quella che proprio a Scampia fino a pochi anni fa sembrava la strada più difficile, la strada della cultura e la legalità.

Complimenti a Rosario Esposito La Rossa e alla sua Scugnizzeria!

libro sospeso scampia
l’iniziativa del libro sospeso a scampia – Credits immagini : La scugnizzeria Facebook

Ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Il panino-sospeso-l’iniziativa-di-una-giovane-fornaia-di-prato-per-aiutare-i-bisognosi

oppure : il-libraio-che-scambia-rifiuti-con-libri

Fonti ed Immagini : Pagina Facebook de lascugnizzeria

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.