Fondo ore etico solidale

Un grande passo in avanti a tutela dei lavoratori in difficoltà.

Nel corso degli anni abbiamo sentito parlare di lavoratori in difficoltà che, non potendo andare al lavoro, per gravi motivi di salute sia propria che dei loro famigliari, e senza più permessi e ferie a disposizione, venivano generosamente aiutati dai colleghi che gli donavano le loro ferie.

Fino ad ora si è trattato di singoli casi e stava alla direzione dell’azienda decidere se accettare o no questa donazione di ore, ma adesso attraverso un accordo sindacale, in ETRA la possibilità di donare ferie ai colleghi viene resa solida e strutturata.

Infatti, dopo anni di trattative, è stato siglato, nei giorni scorsi, l’Accordo sindacale tra la multiutility Etra (che gestisce il servizio idrico e lo smaltimento dei rifiuti di 70 comuni del nord est Italia) e le RSU del CCNL Utilitalia del settore Gas e Acqua.

L’accordo è di massima importanza sia per la creazione del Fondo ore etico solidale, ma anche per la flessibilità lavorativa concessa ai propri dipendenti, che consiste nel gestire gli ingressi e le uscite con orari flessibili.

Ma il  fatto più rilevante è senza dubbio la nascita del  «Fondo ore etico solidale»dove i propri dipendenti possono  accantonare un numero di ore a titolo solidale.

Si tratta, in pratica, della cessione dei giorni di ferie e permessi a supporto di colleghi che ne hanno più bisogno, i cui giorni di ferie e permessi retribuiti si sono esauriti e che si trovano in una situazione di necessità come ad esempio una malattia grave, l’ assistenza a figli o componenti del nucleo famigliare e parenti di primo grado o per far fronte a gravi esigenze familiari e personali.

Le ferie solidali, erano già state introdotte dal Jobs Act come misura a scopo solidaristico nei confronti dei colleghi ma con il limite di assistenza di un figlio minore gravemente malato.

Inoltre solo i  CCNL DI CATEGORIA ne possono stabilire l’ammontare e le condizioni di cessione, quindi nel caso in cui la contrattazione collettiva non le preveda espressamente, queste non possono essere cedute.

Con questo accordo invece di welfare aziendale tra Etra e le rappresentanze sindacali,  la cessione delle ore viene, per la prima volta, regolamentata e strutturata in un apposito Fondo per l’accantonamento.

Significativo Il commento del il Presidente del Consiglio di Gestione di Etra, Andrea Levorato – 

“È un importante risultato che conferma l’attenzione di Etra per lavoratrici e lavoratori, ed è solo un primo nucleo di un welfare aziendale che potrà di certo svilupparsi ulteriormente. Grande l’impegno che tutte le parti coinvolte hanno investito per creare un momento di svolta nella fattiva collaborazione tra azienda e sindacato. “

Fondo ore etico solidale
Fondo ore etico solidale per tutelare i colleghi in difficoltà

L’ augurio è che questo modello apra le porte e venga introdotto anche in  altre realtà aziendali, non solo come segno di un’evoluzione del welfare aziendale ma anche come messaggio di collaborazione e sostegno reciproco fra lavoratori .

Carla De Roia

Ti è piaciuta questa Buona Notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come: Acerra-12-operai-acquistano-lazienda-in-fallimento-e-la-fanno-ripartire-a-gonfie-vele

oppure : sesto-con-una-colletta-i-vigili-regalano-8-mesi-delle-loro-ferie-al-collega-in-difficolta/

Fonti: etraspa.it

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.