Pubblicato il: 24 Ottobre 2019

california pellice

Una decisione in difesa di animali e ambiente

La California è diventata il primo paese al mondo a vietare la produzione e il commercio di pellicce

insieme a questa decisione voluta dal governatore democratico Gavin Newson che ha firmato il “Fur products: prohibition”, anche la messa al bando dell’uso di tigri ed elefanti nei circhi, la macellazione di cavalli e la cattura e uccisione delle linci.

L’iter legislativo per questa legge è iniziato nel dicembre 2018 e ha portato ad accesi scontri tra le parti e ad un lungo dibattito tra Assemblea e Senato che si è articolato in ben undici votazioni prima di arrivare all’approvazione della stessa,

i divieti entreranno in vigore il 1 Gennaio 2023 e prevederanno sanzioni per i trasgressori, per esempio in caso un negozio continui a vendere pellicce, la prima sanzione sarà di 500 dollari ed in caso di recidiva la multa raddoppierà fino a 1000 dollari,

Anche prima dell’approvazione della legge “Fur products: prohibition” la California si era già distinta per essere uno dei paesi più all’avanguardia nella tutela degli animali, nel 2018 San Francisco prima e Los Angeles pochi mesi dopo erano state le prime grandi città americane a vietare il commercio di pellicce,

mentre a Settembre 2019, la California anche ha modificato il Wildlife Protection Act inserendo il divieto dell’uso di trappole e tagliole per la cattura di animali da pelliccia selvatici

Simone Pavesi, responsabile Lav Area Moda Animal Free commenta:

“Oggi è una giornata storica. La decisione californiana segna il definitivo tramonto di un’industria ormai al tracollo, alimentata dalla sofferenza e dall’uccisione di milioni di animali”

california pellicce

La legge presenterà alcune eccezioni, saranno esenti dal divieto, il pelo animale utilizzato per funzioni religiose o dalla tribù originarie d’America e, per ora, anche i pellami di bovino, capra o cervo, le pellicce usate, gli animali imbalsamati e quelli uccisi con regolare porto d’armi.

“Fur products: prohibition” è una decisione in linea con la tendenza che ormai unisce sempre più produttori e consumatori, nel preferire una moda etica, che rispetti gli animali.

Sono già molti i brand che hanno eliminato le pellicce dalle loro collezioni, per esempio: Jean Paul Gaultier, Gucci, Versace, Burberry, Michael Kors.

Una scelta etica che speriamo venga approvata da sempre più paesi nel mondo, Italia in primis!

 

 

 

Ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie, come : La London Fashion Week è la prima settimana della moda a bandire le pellicce animali

oppure: California: Cani e gatti in vendita nei negozi solo se provengono da canili e rifugi

fonti: TheGuardian.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

1 Comment

  1. California è un paese? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.