Pubblicato il: 26 Settembre 2019

perù olio di palma

una vittoria epocale per l’agricoltura sostenibile e gli animali selvatici

entro il 2021 il Perù metterà fine alla deforestazione per l’olio di palma

La National Wildlife Federation ha annunciato che l’Associazione peruviana dei Produttori di olio di palma ha annunciato il suo impegno in accordo con il governo per la produzione di olio di palma senza deforestare ed in modo sostenibile,

una “vittoria epocale” come è stata definita dalla stessa National Wildlife Federation, per proteggere la biodiversità e gli animali selvatici che si trovano spesso a rischio proprio a causa della deforestazione,

è noto a tutti il dramma degli oranghi che si trovano spesso in situazioni drammatiche proprio a causa degli incendi delle foreste appiccati per eliminarle e trasformarle in piantagioni di palme da cui ricavare l’olio,

la National Wildlife Federation ha lavorato per oltre due anni con il governo peruviano e l’associazione dei produttori di olio di palma per riuscire a chiudere questo accordo e farlo diventare realtà, il governo peruviano ha sottolineato il suo impegno per lo sviluppo di un’agricoltura libera dalla deforestazione e concentrata sulle aziende agricole a conduzione familiare e sui piccoli produttori, per migliorare il benessere dei produttori del Paese.

Kiryssa Kasprzyk portavoce della National Wildlife Federation racconta :

“Questo impegno è uno sviluppo epocale per la gente del Perù e gli sforzi globali per affrontare i cambiamenti climatici. Sottolinea che possiamo nutrire il mondo senza nuocere alla biodiversità o eliminare le foreste tropicali”

L’impegno preso dal Perù lo renderà nel 2021 il secondo Paese del Sud America ad impegnarsi in una produzione di olio da palma senza deforestazione, prima di lui la Colombia ha raggiunto lo stesso obiettivo di salvaguardia dell’ambiente

l’accordo siglato dal Perù che vede come data il 2021 è in conformità con la Dichiarazione di intenti congiunta firmata con Norvegia e Germania per porre fine alla deforestazione entro questa data.

Oltre alla salvaguardia degli animali selvatici, della biodiversità e alla valorizzazione di uno sviluppo sostenibile, la gestione responsabile e la tutela delle foreste potrà avere ripercussioni anche a livello climatico, rientrando nello sforzo per combattere il surriscaldamento globale,

come sottolineato in un recente rapporto dell’Intergovernmental Panel on Climate Change sui cambiamenti climatici e l’utilizzo della terra, in cui sottolinea come la deforestazione sia la responsabile del 10% delle emissioni globali di inquinanti

ridurre la deforestazione e salvaguardare le foreste è fondamentale per rispettare il pianeta e rallentare i cambiamenti climatici, speriamo che molti altre stati seguano l’esempio del Perù

 

 

 

fonti : Nwf.org 

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : Cile: nasce enorme parco oceanico attorno all’Isola di Pasqua

oppure :Marito e moglie ricreano la foresta distrutta, piantando 2 milioni di alberi

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.