bullizzato maglietta università

Florida, il protagonista è un bambino delle elementari

che è stato bullizzato per la maglietta della sua università preferita fatta a mano e che per fortuna ha avuto il suo lieto fine

questa storia nasce e si diffonde attraverso i social network, che a volte possono regalare dei finali inaspettati anche a storie che inizialmente partono male,

è il caso di questo giovane studente delle elementari di Miami, che grande ammiratore dell’università del Tennesse, durante il “College Colors Day“, una giornata in cui tutti indossano i colori del college preferito, non avendo la maglietta dell’università

ha deciso di crearsene una utilizzando quello che aveva, una maglietta arancione e un foglio di carta su cui ha disegnato a mano le lettere dell’università,

la reazione non è stata quella che si aspettava, perché purtroppo alcuni compagni non hanno apprezzato l’idea fantasiosa e l’hanno preso in giro e bullizzato,

la sua insegnante Laura Snyder, che ha raccontato la storia su Facebook, ha spiegato come il bambino fosse davvero felice della maglietta che aveva creato, e fosse contento di mostrarla a tutti, ma un gruppo di ragazzine in mensa aveva iniziato a prenderlo in giro per la sua t-shirt e per il disegno che aveva fatto così il bambino, era rimasto veramente male ed era rientrato in classe piangendo

bullizzato maglietta università
Bullizzato per la maglietta fatta a mano, l’università la usa come sua t-shirt ufficiale

così Laura condivide questa brutta avventura del suo giovane studente sul suo profilo social, non aspettandosi che il giorno dopo la storia di questo piccolo ammiratore dell’università del Tennessee sarebbe diventata popolare sui social e sarebbe stata ripresa e condivisa da molti fans dei “Vols” la squadra di Football dell’università, arrivando a mobilitare la stessa università

L’università, dopo aver dichiarato il suo supporto al giovane studente, e ad inviare un pacco pieno di gadget per tutti i bambini, ha deciso di fare di più, ha trasformato il disegno nel proprio logo ufficiale, creando delle magliette ad Hoc, di cui, parte del ricavato sarà devoluto ad una fondazione che lavora contro il bullismo

lo store online ha lanciato le vendite twittando:

Condividi l’orgoglio di uno studente elementare della Florida indossando il suo disegno anche sulla tua maglietta!”

La maglietta ufficiale, con il logo creato dal giovane studente è letteralmente andata a ruba, tanto da bloccare lo store online dell’università durante il primo giorno di vendite, è stata comprata dai tantissimi fans dei Vols che letta la storia online hanno voluto incoraggiare e supportare il giovane studente

la maestra continua spiegando che

“Quando gli ho detto che il suo disegno era stato trasformato in una vera maglietta e che la gente voleva indossarlo, è rimasto a bocca aperta. Aveva un sorriso enorme, camminava a testa alta, sicuro”

Mentre la madre del bambino ha commentato:

Sono sopraffatta dall’amore che ricevo da questa estesa comunità e dall’orgoglio che provo per mio figlio. Non dimenticherò mai, e spero gli resti come ispirazione per tutta la vita”

 

 

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : Sofia e Giulia che donano i capelli alle bambine malate di cancro

oppure : Piemonte: anziana lascia 200mila euro in eredità a 69 famiglie con ragazzi disabili

 

credits photo: Laura Snyder Facebook

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.