Pubblicato il: 23 Luglio 2019

medico regala coperta

Dei punti che non fanno male…

ecco il medico che cuce e regala una coperta a ogni bambino che fa nascere

Ecco la storia del dottor Erik Bostrom di Aitkin in Minnesota. Lui di professione non è ostetrico, ma è un medico di famiglia, ma spesso nella parte rurale del Minnesota sono proprio i medici di famiglia ad occuparsi dei parti, e per Erik questa è diventata la parte preferita del suo lavoro,

Erik Bostrom fa parte del personale dell’ospedale di Riverwood Healthcare Center, da circa due anni a  dopo essersi laureato in medicina presso l’Università del Minnesota

Appena arrivato in città e iniziato a lavorare, come nuovo dottore ha subito sperato di costruire con i suoi pazienti un rapporto di conoscenza reciproca e fiducia,

Così Erik ha pensato che sarebbe stato bello fare un regalo personalizzato alle mamme e ai neonati che avrebbe fatto nascere… Un collega ha suggerito coperte per bambini, all’inizio il medico pensava solamente di comprarle già fatte e regalarle, ma voleva veramente fare qualcosa di unico in cui si potesse vedere il suo impegno verso i pazienti,

così gli è venuto in mente di crearle lui stesso e racconta:

“All’inizio l’idea mi ha fatto ridere, ho cucito molte persone, molta pelle ma non ho mai cucito tessuto”

Così ha deciso di provarci, ha guardato diversi video su YouTube e si è consultato con sua madre e sua cognata, che ha una piccola impresa che produce cuscini decorati.

“Mi hanno insegnato come usare una macchina da cucire. In realtà è stato molto più facile di quanto pensassi” ha raccontato con il senno del poi,

il medico ha cominciato creando lui stesso le coperte, usando flanella e tessuto morbido di diversi colori e cucendoli insieme, poi per le decorazioni spediva le coperte ad essere ricamate da una professionista, ma dopo il primo anno, quando la persona che gli faceva i ricami si è trasferita in un altro stato,

Erik ha pensato fosse il momento di imparare una nuova tecnica, ha comprato una macchina da cucire che potesse fare cuciture con ricami e ha imparato da solo ad usarla, cominciando a ricamare lui stesso sulle copertine il nome del bambino venuto al mondo, la data di nascita il peso e la lunghezza, oltre a diversi ghirigori,  impiega dalle tre alle cinque ore su ogni coperta, con il ricamo che in genere utilizza circa 20.000 punti.

medico regala coperta
il medico che cuce e regala una coperta unica ad ogni bambino che fa nascere

Così il dottor Erik Bostrom cuce e ricama una coperta speciale e unica per ogni bambino che fa nascere, trasformando il concetto di rapporto medico paziente in qualcosa di nuovo,  fatto di fiducia e gentilezza reciproca, tanto che ormai seguire le pazienti che partoriranno è diventata la parte preferita del suo lavoro, come racconta lui stesso:

“Gran parte del mio tempo lo passo a prendersi cura di persone anziane e malate. Ma quando nasce un bambino, piuttosto che tristezza e dolore, le persone sono piene di gioia ed eccitazione. È una parte davvero interessante della medicina”

mentre le sue pazienti sono entusiaste del rapporto con lui e del regalo unico una neo mamma racconta :

“È una bellissima coperta. È qualcosa che mia figlia amerà per tutta la sua vita. Oltre al duro lavoro che svolge, impegna anche il suo tempo libero per coccolare i suoi pazienti. È meraviglioso”

Un’altra mamma racconta che ricevere il regalo non è stato solo un gesto premuroso, ma l’ha aiutata anche a ridurre lo stress che si accumula stando in ospedale. È sicura di aver scelto il medico giusto.

mentre Erik spiega i risultati della sua iniziativa

“Tre anni fa, se mi avessi detto che avrei creato regali per le persone cucendo, avrei riso, invece oggi i genitori a cui consegno le copertine sono molto felici ed io sono davvero contento, non nego che a volte ho fatto fatica a trattenere le lacrime“

medico regala coperta
il medico che cuce e regala una coperta unica a ogni bambino che fa nascere

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : La violoncellista che suona in ospedale per i malati terminali

oppure: Nonno Domenico, esame di terza media a 83 anni, per leggere le favole ai nipoti

Fonti: StarTribune.com

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − undici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.