Pubblicato il: 25 Giugno 2019

robot granchio plastica

Presentato nel World Ocean Day

un robot granchio, tutto italiano, per eliminare la plastica dei mari

un robot-netturbino che aiuterà a ripulire i nostri mari è stato presentato pochi giorni fa durante il World Ocean Day, da un team di ricercatori italiani guidati dal Dott. Marcello Calisti dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che sostenuti dalla National Geographic Society, hanno realizzato un progetto rivoluzionario,

si chiama Crab Robot e come un granchio si muoverà sui fondali di mari e oceani e sarà in grado di raccogliere plastiche. Si tratta di un vero e proprio ripulitore del mare programmato per analizzare la acque e andare alla ricerca di microplastiche.

il robot granchio pesa 20 chili ed è dotato di telecamere ad alta definizione come occhi, per l’esplorazione e i sensori per l’orientamento e di 6 gambe molleggiate veri e propri sostegni in grado di adattarsi al terreno, pensate apposta per potersi muovere nei fondali,

riuscendo a spostare ogni singolo arto è in grado di aggirare gli ostacoli inoltre si muove saltellando per cui senza arrecare danni ai fondali e all’ecosistema e riesce ad analizzare l’ambiente circostante grazie a telecamere e sensori

il robot può essere guidato a distanza grazie alla tecnologia wireless ed è capace di camminare e addirittura correre fino a 200 metri di profondità

il nome del progetto è Silver 2, ovvero l’evoluzione del robot Silver che era stato progettato sempre dal Dottor Calisti ma solamente per esplorare i fondali marini, non aveva la capacità di raccogliere i rifiuti inquinanti

Al momento Silver 2 è un prototipo e il robot al momento può già eliminare le microplastiche dall’acqua con degli speciali filtri di raccolta,

mente il passo successivo è quello di dotarlo di un ulteriore braccio robotico supplementare per la raccolta di materiali di scarto che servirà a liberare i fondali da bottiglie di plastica, sacchetti e altri rifiuti che inquinano i nostri mari.

robot granchio plastica
Silver il robot granchio cattura plastica – credits istituto superiore Sant’Anna Pisa

Marcello Calisti il responsabile del progetto racconta :

“L’idea per questo robot subacqueo è nata un paio di anni fa.  Volevamo dare risposta a un’esigenza forte della robotica marina: creare un robot capace di interagire con il fondale senza procurare danni a sé e all’ambiente:

così abbiamo pensato di ispirarci ai granchi che vedevamo fuori dal nostro laboratorio, sullo Scoglio della Regina, e abbiamo iniziato a studiare i loro movimenti con telecamere ad alta definizione spaziale e temporale”

Crab robot è stato testato per la prima volta lo scorso 8 Giugno a Livorno, nell’area marina protetta delle Secche delle Meloria, dove ha dimostrato le sue incredibili abilità. L’obiettivo del robot-granchio non è solo di ripulire i mari, ma anche di contribuire all’esplorazione dei fondali marini, che oggi conosciamo soltanto per il 5%

 

 

 

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : TrashTag Challenge la sfida nata dai social per ripulire il pianeta, ormai diventata virale

oppure: Presentato il catamarano che ripulisce gli oceani raccogliendo la plastica

fonti ed immagini : istituto superiore sant’Anna Pisa

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.