Pubblicato il: 14 Maggio 2019

corsa per ripulire il Po

Keep clean and Run ecco il nome dal progetto

che ha visto degli ultramaratoneti impegnarsi di corsa per ripulire il Po, per 730 km in 7 giorni

Corri e tieni pulito, una corsa ecologica e consapevole contro l’inquinamento e l’abbandono dei rifiuti

la corsa è iniziata  venerdì 4 maggio 2019 dal “Re di Pietra”, il Monviso, ovvero dalla sorgente del Po, e si è conclusa il 10 Maggio a Pila, nel Delta del Po, dove il fiume sfocia nell’Adriatico,

Vi abbiamo parlato di come sia diventato popolare il Plopping, una bella idea svedese per unire il Jogging alla raccolta dei rifiuti,

ecco, questo è stato il Plopping più lungo d’Italia, che ha attraverso buona parte del nord italia, sulle rive del fiume Po per 730 km, perché l’accumulo di plastica e rifiuti nei nostri mari, spesso parte proprio dall’entroterra, dai luoghi d’origine e aumenta e si accumula per tutto il tracciato dei fiumi fino ad arriva al mare, è stato calcolato che oltre il 75% dell’inquinamento dei mari ha origine nell’entroterra e viene trasportato dai fiumi

così gli atleti, guidati dal divulgatore ambientale Roberto Cavallo accompagnato lungo il percorso dal triatleta Roberto Menicucci, hanno unito allo sport la pulizia e la rimozione dei rifiuti che hanno trovato sul loro percorso, sulle sponde del fiume attraversando 4 regioni italiane, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto

quelli che non è stato possibile raccogliere e portare con sè, (automobili distrutte, telai, elettrodomestici) sono stati fotografati e mappati in modo che le autorità competenti possano procedere allo smaltimento

 

corsa per ripulire il Po
gli atleti in corsa per ripulire il Po

inoltre con gli atleti si è mosso anche un team di ricercatori, guidati da Franco Borgogno, che ha seguito i runners durante la corsa e ha monitorato le acque del Po raccogliendo dati scientifici sullo stato di inquinamento.

L’eco-corridore Roberto Cavallo, creatore dell’iniziativa racconta:

“L’idea centrale è di parlare di rifiuti in modo diverso. Eravamo alla ricerca di un modo per comunicare il viaggio di un rifiuto dall’entroterra al mare così è nata l’idea del Keep Clean and Run, che nel tempo è diventato un format.  Grazie a questa iniziativa ogni anno incontriamo dai 3 ai 7 mila studenti che chinano  la schiena per raccogliere i rifiuti”

Infatti nelle 7 tappe, ai maratoneti si è unita anche la popolazione locale per aiutare a pulire, tra scuole, famiglie e associazioni che lavorano sul territorio, tutti insieme hanno partecipato attivamente alla pulizia delle loro sponde raccogliendo i rifiuti e a momenti d’incontro sul tema dei rifiuti e sulla prevenzione dell’inquinamento,

spesso basterebbero poche accortezze e semplici gesti per migliorare la situazione come evitare di abbandonare i propri rifiuti nell’ambiente, anche se cittadino e fare uno sforzo, quando si vede un rifiuto abbandonato da qualcuno, di essere più civili e chinarsi a raccoglierlo,

due piccoli gesti che se messi in atto da tutti i cittadini del mondo, diminuirebbero drasticamente i problemi legali all’inquinamento della plastica e la quantità di rifiuti inquinanti presenti in mare

intanto complimenti a questi atleti ecologisti! Sperando che nel loro percorso oltre a fare bene all’ambiente abbiamo anche aperto molte menti sull’importanza dell’ecologia e del rispetto dell’ambiente che ci circonda!

 

corsa per ripulire il Po
Gli atleti in corsa per ripulire il Po

 

Ti è piaciuta questa Buona Notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : TrashTag Challenge la sfida nata dai social per ripulire il pianeta, ormai diventata virale

oppure : UE: Addio ai 10 prodotti di plastica monouso più inquinanti per l’ambiente e i mari

 

Fonti : KeepCleanandRun

, , , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette + dodici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.