Pubblicato il: 6 Febbraio 2019

avvocato di colore

Hilarry Sedu ha 32 anni, di origine nigeriana, figlio di una famiglia emigrata dall’Africa quando aveva poco meno di un anno

Troppo piccolo per capire il cambiamento, Sedu è cresciuto in Italia, dove ha coltivato la passione per il pallone e per la giurisprudenza,

Oggi è il primo avvocato di colore eletto in Italia come membro e consigliere di un albo professionale, ha ricevuto 1205 voti dai colleghi, e questa è elezione significa molto di più del semplice ottenimento di una carica, come racconta lui infatti:

“In quanto figlio di cittadini stranieri emigrati dall’Africa, la mia elezione è un dato importante: testimonia che chiunque ce la può fare, basta l’impegno e la voglia di integrarsi nel tessuto sociale italiano nel rispetto delle leggi”

Hillary Sedu, giovanissimo, è impegnato da quando ha iniziato la professione d’avvocato nella difesa dei diritti degli immigrati e degli stranieri, che spesso, racconta si trovano discriminati più che dal colore della pelle, proprio dall’oggettiva barriera linguista e dall’incapacità di esprimersi pienamente in italiano.

Dopo la vittoria e la nomina a consigliere nelle elezioni forensi appena concluse, più un collega gli ha fatto notare che la sua è una grande vittoria proprio perchè è il primo avvocato di colore eletto in un Ordine professionale.

Mi inorgoglisce e mi obbliga a una riflessione: Amici miei, con l’elezione di un avvocato di colore in un tempo di alimentato odio sociale e focolare di discriminazioni che attualmente viviamo in Italia, questa magnifica città, ancora una volta, ci ha insegnato che l’integrazione sociale passa attraverso la cultura ed il rispetto delle diversità come elemento costitutivo di qualsiasi democrazia. Perché la cultura non discrimina, si contamina e si rigenera”.

avvocato di colore

Nel foro di Napoli, dove sono stati eletti 25 consiglieri, erano 107 gli avvocati candidati, Sedu non si candiderà per diventare presidente dell’ordine poichè essendo la sua prima volta in consiglio, ritene che ci sia ancora molto da imparare prima di accedere ad una simile carica, candidarsi per diventare ora presidente dell’ordine sarebbe illogico e innaturale,

racconta che da consigliere vuole provare a fare la differenza, rappresentando al meglio la categoria degli avvocati napoletani e compulsare le pubbliche amministrazioni per le difficoltà che incontrano gli avvocati, far emergere che la tutela della categoria aiuta soprattutto il cittadino che si rivolge a un legale,

infine un pensiero e una vecchia questione che da tempo si porta dietro, “Vorrei dare la possibilità ai colleghi più svantaggiati di avere stessi diritti e opportunità”

nel post di ringraziamento su Facebook, che in poco tempo è diventato virale e ha fatto il giro del web il neo consigliere scrive:

“Nell’America segregazionista quando la legge non consentiva alle persone di colore di andare a scuola con i concittadini di pelle bianca, i neri, per potersi battere contro quelle disumane leggi discriminatorie si autofinanziarono fondando le università per gente afroamericana.

“Lift as you climb”: era lo slogan delle “Black Universities” frequentata anche dall’immortale Martin Luther King, ‘Lift as you climb’, tradotto, significa ‘Mentre sali, mentre vai avanti, solleva anche gli altri, rendili partecipi della tua crescita culturale e sociale’.

Ringrazio tutti i colleghi che hanno creduto in me, supportandomi con il loro voto, e ringrazio questa bella città, perché Napule è mille culure…”.

 

avvocato di colore

 

Fonti: Repubblica.it

Ti è piaciuta questa Bella Notizia? Forse allora potrebbe interessarti anche le nostre Buone Notizie come :120 storie di accoglienza: le famiglie italiane che aprono le porte di casa ai rifugiati

oppure : Ragazzo Eroe si arrampica su un palazzo per salvare la vita di un bambino

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.