lavoratrici comprano azienda

Come reagire al fallimento della propria azienda, e al trovarsi da un giorno all’altro senza lavoro?

Coraggio e Spirito di iniziativa, questi sono due elementi fondamentali per portare avanti un idea , forse folle, ma per ora di successo…

Siamo a Rovigo, dove il 21 Novembre è avvenuta l’inaugurazione ufficiale del Centro Moda Polesano, una società nata dal fallimento della Cooperativa Polesana Abbigliamento (Capa) e dalla voglia di non arrendersi di 22 lavoratrici

che si sono messe insieme, rinunciando all’assegno di disoccupazione, per rilanciare la loro azienda, il lavoro, e assumere nuovo personale, credendo fermamente in un progetto che speriamo le possa portare lontano

In Veneto è la 7 azienda comprata dai lavoratori e salvata dal fallimento, accompagnata nel percorso, burocratico e amministrativo da Legacoop, ma di queste 7 è la prima azienda totalmente al femminile

Dall’angoscia all’annuncio che l’azienda sarebbe entrata in liquidazione e che avrebbero perso tutte il lavoro, all’opportunità di essere loro stesse a creare una cooperativa,

così da mantenere il nostro lavoro e diventare proprietarie e socie tutte insieme, 22 donne testarde, e che hanno voglia di darsi da fare e rimboccarsi le maniche,

nessuna avrebbe accettato un assegno di disoccupazione per stare a casa senza un impiego, e la voglia di buttarsi e un pò di spericolatezza hanno fatto il resto,

lavoratrici comprano azienda

oltre a mantenere intatte le competenze del settore dell’alta moda e l’imprenditorialità nell’area polesana, le 22 socie hanno fatto anche un bel passo avanti, infatti dopo la ripresa della produzione hanno assunto altre 17 persone, portando il totale dei dipendenti a 39 unità.

Claudia Tosi, presidente della cooperativa racconta:

“Sono stati mesi difficili a volte carichi di motivazioni positive altre con la sensazione di non arrivare mai al traguardo,  per questo ci tengo a ringraziare le socie che non hanno mai mollato”

Le fondatrici hanno capitalizzato la nuova società attraverso l’anticipo della Naspi, raggiungendo oltre 270mila euro, per poi contare anche sul supporto economico di Coopfond e di Banca Popolare Etica, iniziato a Marzo 2018, finalmente inaugurata e operativa

Durante l’inaugurazione l’assessore regionale al lavoro, Elena Donazzan ha commentato:

“Stamattina non abbiamo solamente inaugurato una nuova cooperativa, abbiamo innanzitutto celebrato il coraggio di 22 socie fondatrici che, rischiando tutto, sono riuscite nell’intento di dare continuità lavorativa a loro stesse e agli altri addetti di questa realtà manifatturiera”

Un grande esempio di coraggio di 22 lavoratrici che di sono messe e si metteranno in gioco in prima persona ogni giorno per creare lavoro e valore per un azienda che adesso è anche loro,

Un sincero in bocca al lupo alle nuove proprietarie/socie del Centro Moda Polesano, sperando che il loro progetto diventi un grande successo ed esempio positivo per tante persone che si trovano in difficoltà

lavoratrici comprano azienda
foto di Rovigooggi.it

Fonti: leggo.it

ti è piaciuta questa bella notizia? Forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre buone notizie come : Operaio malato di Leucemia, i colleghi gli regalano 1000 ore di ferie per curarsi

oppure: Dress For Success : Vestire le donne per reinserirle nel mondo del lavoro

, , , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.