Pubblicato il: 29 Ottobre 2018

circo ologrammi

Non ci sono gabbie ne maltrattamenti…. eppure gli animali ci sono lo stesso, elefanti, tigri, cavalli che fanno acrobazie e intrattengono gli spettatore…

Come è possibile? Gli animali in questione sono tutti ologrammi prodotto di giochi di luci e laser…

Ecco la novità e il grande passo avanti del Roncalli Circus, un circo che ha sempre guardato al futuro e ora con la tecnologia lascia gli spettatori senza fiato.

Già da un anno, il circo tedesco ha detto addio agli animali, il Roncalli aveva in pista solo un pony e un cavallo, per cui era già annoverato tra le strutture circensi virtuose, ma adesso ha portato lo spettacolo circense ad un altro livello…

circo ologrammi

Rimangono gli artisti, acrobati, clown, giocolieri che da anni si esibiscono con la compagnia… ma gli animali, che in tantissimi chiedono di vietare, perchè spesso forzati e maltrattati, sono stati sostituiti da 11 potenti proiettori ad alta risoluzione che regalano agli adulti e bambini presenti un’esperienza unica.

un nuovo modo per unire la tradizione e l’arte circense al bisogno anche dei circhi, di stare a passo con i tempi in questo presente sempre più tecnologico e ha sempre più occhi di riguardo verso gli sfruttamenti degli animali

il circo Roncalli, che è stato fondato nel 1976 ha una lunga tradizione circense alle spalle, ed il suo fondatore guarda al futuro ottimista, il prossimo passo, dopo il circo crueltyfree, senza animali, è quello di far diventare il suo circo PlasticFree, senza plastica.

il suo fondatore Bernhard Paul ha commentato:

“Anche il circo è mosso dalle tendenze socio-culturali ed è ora il momento anche per il Circo Roncalli di seguirle.

Niente più animali in un complesso che vuole essere innovativo ma vuole mantenere l’etichetta di Circo tradizionale con un fascino dei tempi che furono.

circo ologrammi

mentre Markus Strobl, media director del Circus Roncalli ha dichiarato

“Abbiamo deciso di non avere animali a beneficio degli animali stessi. Oggi la maggior parte dei numeri negli spettacoli sarebbe già esclusivamente in mano agli artisti e ai clown, visto che l’attenzione del Circus Roncalli è incentrata su numeri acrobatici

il Roncalli non è l’unico circo a mettere al bando lo sfruttamento degli animali, un altro esempio è lo spettacolo di André-Joseph Bouglione,  direttore del circo Joseph Bouglione,

che da circa un anno si è trasformato nell’Ecocirque un pò perchè spinto dalla sempre maggiore movimentazione popolare, un pò perché stanco di vedere la sofferenza degli animali.

Però il Roncalli ha il primato di unire alla scelta animalista alla tecnologia, e la voglia costante di rinnovarsi, proponendo uno spettacolo nuovo e mai visto prima!

complimenti!

 

 

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti anche altre nostre Buone Notizie come : California prima negli USA a bandire la vendita di cosmetici testati sugli animali

oppure : La Norvegia vieta gli allevamenti di animali da pelliccia e chiuderà tutti quelli esistenti

fonti: tpi.it

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.