Pubblicato il: 9 Luglio 2018

pedro panini

Chi da bambino non ha raccolto un album di figurine? che fossero calciatori, animali, cartoni animati o personaggi dei telefilm,

poter andare in cartolina a comprarne un pacchetto, sperando di trovare al suo interno qualche figurina che ci mancava, ero per noi piccoli, un divertimento assoluto!

pedro paninisu questo piccoli divertimento si basa la tenera storia che ci arriva dal Brasile è quella di Pedro, un bimbo di 8 anni che abita a San Paolo,

vive in una famiglia povera, e pur essendo un bambino estremamente appassionato di calcio e essendo in fibrillazione per i mondiali di calcio in corso,

la famiglia non gli può comprare il tanto agognato album di figurine, che può o meno tutti abbiamo avuto alla sua età, la madre, cassiera in un supermercato, racconta che gli si è spezzato il cuore quando ha dovuto dire di no al bambino,

ma che purtroppo i soldi per comprare e completare un album di figurine non sono pochi, e in famiglia servono per sopravvivere, un album completo infatti può venire circa sui 100 euro.

pedro paniniMa Pedro non si dà per vinto e dall’iniziale tristezza di non potersi permettere di raccogliere le figurine dei suoi  calciatori preferiti ed trova la soluzione: Creare lui stesso il suo album panini

si mette a disegnare tutti i suoi calciatori preferiti, prima tra tutti ovviamente la sua nazionale, il Brasile, per poi passare per Messi Neymar, Casemiro, Marcelo, Casemiro…

giorno dopo giorno nel tempo libero Pedro si disegna 126 figurine, i compagni di classe lo aiutano portandogli le foto stampare da internet dei giocatori o regalandogli i loro doppioni e sostenendolo in questa simpatica impresa

e subito l’idea fa furore nella sua scuola, infatti la madre, inizialmente preoccupata che il bambino venisse emarginato perchè “povero” si deve ricrede quando la notizia della piccola impresa di Pedro si diffonde in tutto l’istituto e non solo i compagni di classe ad incoraggiarlo, ma ci si mettono anche gli insegnanti,

che lo prendono come esempio di forza di volontà, per le altre classi e gli incoraggiamenti e il sostegno arrivano anche da compagni di scuola che non aveva mai conosciuto

Così qualche fotografia all’album “Fatto in casa” scattata da amici e curiosi finisce in rete dove subito diventa virale, per la bontà e tenerezza del gesto, fino a che, le immagini e le interviste che gli fanno non arrivano alla stessa Panini.

Che con un Tweet poco dopo fa i complimenti a Pedro e informa di essersi già messa in moto per preparare per il bimbo un regalo speciale,

ovviamente si tratto di un album dei mondiali completo di tutte le figurine dei suoi calciatori preferiti.

un premio per un bimbo, che non si è fatto abbattere dalle difficoltà e ha saputo trovare un modo alternativo per creare qualcosa di bello e unico!

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti le altre nostre buone notizie! come La catena di bar solidali che da un lavoro e una casa ai senzatetto, per una nuova vita

oppure “Rallentate! Qui i bambini giocano per strada” i comuni che difendono ancora il gioco libero

 

Fonti: ElEspectador.com – video youtube Tamera Schwarz

, , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.