Pubblicato il: 16 Aprile 2018

incentivi giovani imprese sud italia

La situazione della disoccupazione nel Sud Italia è da parecchio tempo molto critica e attualmente i dati occupazionali del mezzogiorno, nella fascia tra i 15-35 anni mostrano che gli occupati sono meno del 30% della popolazione, ( dati Istat 2017) mentre è sempre più in crescita l’emigrazione dei giovani verso le regioni del nord italia.

Per questo motivo sono stati messi a disposizione più di 1 miliardo di euro del ministero dello sviluppo economico per sostenere l’economia del centro-sud italia attraverso il finanziamento di progetti di “Start-Up” create da giovani imprenditori.

Questa nuova opportunità è dedicata ai giovani che vogliano sviluppare una propria attività in una di queste 8 regioni del centro sud:

Abruzzo – Basilicata – Calabria – Campania – Molise – Puglia – Sardegna – Sicilia

che prevede un sostegno economico per aprire una propria attività imprenditoriale.

Dettagli per richiedere il finanziamento sono :

incentivi giovani imprese sud italia

  • essere residenti in una delle sopracitate regioni, oppure trasferirsi nella regione scelta per aprire l’attività.
  • avere tra i 18 e i 35 anni
  • non avere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento e non essere già titolari di altra attività di impresa in esercizio
  • avere in progetto di avviare un attività che si occupi di:
    Produzione di beni nei settori industria, Artigianato, Trasformazione dei prodotti agricoli, Pesca e Acquacoltura;
    Fornitura di servizi alle imprese e alle persone, Turismo

La misura è accessibile ai privati cittadini ma anche alle società, alle cooperative, alle ditte individuali

Il finanziamento potrà arrivare ad un massimo di 50.000 euro a copertura del 100% delle spese ammissibili che saranno così ripartiti:

–> Contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo.

–> Finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI

i soldi ottenuti con il finanziamento di “Resto al Sud” potranno essere investiti per le principali voci di spesa utili all’avvio di un attività tra cui:

  • Ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili
  • Comprare impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici

Resto al sud è un «incentivo a sportello», che significa che le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo, è aperto da Gennaio 2018 e

All’ 4 aprile erano in fase di compilazione oltre 7mila domande numeri che fanno ben sperare nella riuscita del progetto.

tutti i dettagli li potete trovare nel sito dedicato all’incentivo –> www.invitalia.it

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Giovani italiani al lavoro: 1 impresa su 3 aperta nel 2017 è under 35

 

incentivi giovani imprese sud italia- buone notizie- belle notizie – notizie positive – incentivi giovani imprese sud italia

, , , , , , , , , , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.