Pubblicato il: 26 Gennaio 2018

cina ferma la vendita di avorio

Buone notizie! la Cina, che è il più grande mercato mondiale di avorio, dal 1 Gennaio 2018 ha messo al bando la vendita di avorio commerciale.

 

Un grande passo avanti nel contrasto al bracconaggio, in particolare quello ai danni degli elefanti.
Secondo il WWF, infatti tra 2008 e 2016 le popolazioni di elefanti sono diminuite del 66% in Repubblica Centrafricana, Camerun, Repubblica del Congo, ormai si parla di sterminio;

Si stima che siano 30 mila gli elefanti vittime di bracconaggio ogni anno, e anche se in alcuni stati si stanno facendo molti sforzi per arginare il problema; come in Kenya dove ad esempio il tasso delle morti è calato dalle  390 uccisioni del 2013 , alle 46 del 2017.

 L’uccisione illegale di elefanti nelle foreste dell’Africa centrale rimane una questione importante e dai numeri rilevanti.

La decisione della Cina, arriva dopo anni di campagne di sensibilizzazione rispetto a questo tema, e permetterà di diminuire lo sterminio degli elefanti in tutto il continente africano. In Cina l’avorio era molto richiesto per intagliarlo come soprammobili, per la bigiotteria, e per fare delle pregiate bacchette.

Mentre molti cinesi stanno diventando più consapevoli e sensibili ai temi della conservazione e della fauna selvatica; è invece più difficile superare la passione di questo popolo per l’avorio intagliato.

In cinese la parola per l’avorio è xiangya, che significa “dente dell’elefante”, che ha portato molti cinesi a credere erroneamente che l’avorio possa essere preso da un elefante senza infliggergli alcun danno.

Il fondo internazionale senza scopo di lucro per il benessere degli animali ha fatto un sondaggio nel 2007 in Cina, da cui è risultato che:

il 70% dei cinesi intervistati non si rendeva conto che un elefante doveva essere ucciso per prendere l’avorio.

 

Molti parlano di un “momento storico” per la salvaguardia del territorio e della vita selvatica e Peter Knight, l’amministratore delegato WildAid commenta:

“Il 2018 inizia con la speranza che gli elefanti possano essere più sicuri, visto che la Cina ha vietato le vendite dell’ avorio; i prezzi sono in calo e gli sforzi per applicare la legge in molte parti dell’Africa e dell’Asia sono molto migliorati.”

“L’Onu ha chiesto al mondo intero il divieto del commercio di avorio e molti Paesi stanno mettendo in campo azioni concrete. Il divieto della Cina è cruciale per la sopravvivenza degli elefanti e la leadership cinese è essenziale soprattutto adesso che gli Stati Uniti si ritirano dagli impegni ambientali internazionali, ”

Intanto la Cina si sta impegnando anche a chiudere i negozi che vendono avorio sul suo territori ed a promuovere queste campagne nei paesi vicini.

fonte: news.nationalgeographic.com – WildAid  cina ferma la vendita di avorio buone notizie – notizie positive – belle notizie

potrebbero interessarti anche : La Norveglia ferma gli allevamenti di animali da pelliccia

oppure : nel 2020 in Cina nascerà la prima città-foresta antinquinamento

cina ferma la vendita di avorio

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.