Pubblicato il: 19 Gennaio 2018

animali da pelliccia

il governo della premier conservatrice Erna Solberg annuncia la decisione di chiudere tutti gli allevamenti di animali da pelliccia entro il 2025.

animali da pellicciaSi va così a rafforzare così la scelta ecologista della Norvegia, che ha accolto la richiesta fatta dal partito liberale norvegese, contrario all’allevamento di animali da pelliccia per motivi ecologisti e umanitari.

Dopo molte proteste e campagne mediatiche da parte dei cittadini contrari a questo tipo di business fatto sulla pelle degli animali, come le volpi i conigli e gli ermellini

festeggiano gli animalisti e i politici per cui le considerazioni economiche nulla possono rispetto alla necessità di porre fine ad una strage di animali innocenti.

La leader del gruppo Noah, Siri Martinsen:

“Siamo lieti che finalmente venga fermato un business crudele e fuori dal tempo, in un mondo di crescente sensibilità dei consumatori all’esigenza di rispettare le specie animali e la natura in generale”.

un piccolo shock per lo stato che in passato è stato il primo produttore mondiale di pellicce di volpi e che ha floride ditte produttrici di pellicce che hanno un fatturato annuale attorno ai 46 milioni di dollari.

animali da pellicciaMa attualmente la quota norvegese del mercato mondiale di pellicce d’allevamento è scesa al 3%, ed il mercato è in mano alla Cina, col 69% del totale, e la Finlandia.

Proprio per questo motivo l’esperto di finanza Sveinung Fjose ha commentato la notizia dicendo «non è un settore molto lucrativo. La chiusura degli allevamenti non danneggerà molto l’economia»

La Norvegia è il 14° paese mondiale a decidere di mettere al bando gli allevamenti di animali da pelliccia.
Prima di lei ci sono paesi come Olanda, Austria, Croazia, Inghilterra, Serbia, Slovenia, Macedonia, Repubblica Ceca e Bosnia.

La Germania sta andando verso la chiusura degli ultimi allevamenti rimasti,  mentre la Spagna e la Svizzera hanno reso impossibile aprirne di nuovi, la Svezia e la Danimarca hanno chiuso quelli di volpi.

si viaggia verso una moda sempre più cruelty-free infatti anche alcune case di moda e catene di abbigliamento; come Gucci, hanno ormai cancellato articoli in pelliccia dai loro cataloghi.

allevamenti di animali da pelliccia

fonti : telegraph.co.uk

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti le altre nostre buone notizie! tipo PooPooPaper : la carta 100% ecologica e riciclata che viene dalla Cacca degli Elefanti!

oppure San Francisco vieta la vendita di pellicce

 

, , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :
Latest Posts from Positizie

1 Comment

  1. Mi piace la decisione di chiudere gli allevamenti degli animali da pelliccia, ma non è che questo incrementerà l’allevamento in altri stati, e soprattutto in Cina ove le condizioni di allevamento non immagino siamo migliori rispetto alla Norvegia.
    E forse incrementerà la caccia indiscriminata o il bracconaggio, anche con esche avvelenate, il che per l’ecosistema potrebbe essere anche peggio.
    Forse la direzione da seguire sarebbe proprio quella di evitare l’acquisto di pellicce animali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.