Pubblicato il: 4 Dic 2018

vigili regalano ferie

Piccoli gesti di solidarietà che possono fare la differenza nella vita di una persona,

di un amico, di un collega di lavoro o anche solo di un conoscente

Ecco cos’è successo a Sesto San Giovanni dove gli agenti della polizia locale hanno voluto fare un piccolo gesto, grandissimo per uno di loro,

un collega con 30 anni di servizio alle spalle che si è ritrovato purtroppo da questa estate a vivere un momento molto difficile,  la moglie malata di cancro e lui che si deve sottoporre ad un intervento in ospedale

I giorni di ferie e permessi sono finiti, così i colleghi decidono di aiutarlo donando ognuno alcune ore di ferie che aveva accumulato, fino ad arrivare a mettere insieme 8 mesi di ferie da regalare al collega in difficoltà

Che potrà usare, ricevendo lo stesso lo stipendio per dedicarsi alla propria famiglia e alla sua salute, un gesto reso possibile anche dal nuovo regolamento approvato dal comune di Sesto che disciplina le così dette “ferie solidali”

vigili regalano ferie

Ma i colleghi non si sono limitati a cedere alcune ore o giornate di ferie, ma hanno anche fatto una colletta per raccogliere soldi per il collega, in modo che potesse superare più serenamente le difficoltà di salute.

2520 euro, raccolti dalle tasche di chiunque avesse voglia di partecipare e dare un piccolo contributo all’amico in difficoltà

I soldi sono stati consegnati la scorsa settimana al collega con un mega assegno e una cerimonia ufficiale, in cui molto colleghi hanno commentato di vederlo ormai come un fratello, più che un semplice collega di lavoro, mentre il comandante Pietro Curcio racconta che un gesto simile testimonia un rapporto di solidarietà vera tra lavoratori ed esseri umani

e il vigile, apprezzando molto il gesto, ha deciso di devolvere la somma all’Airc, l’associazione italiana per la ricerca sul cancro, e poi ha portato come piccolo regalo la spilletta rosa simbolo della prevenzione della malattia a tutti i colleghi.

Racconta che adesso è più sereno potrà curarsi e continuare a stare accanto alla moglie:

«Se in 3 anni si superano 6 mesi di malattia, si è passibili di licenziamento. È facile dire ‘C’è l’aspettativa non retribuita’. Con una moglie da assistere, due figli minorenni e un mutuo da pagare, sapere di poter disporre di ferie dà serenità e forza per concentrarsi sulla propria salute».

« Sono commosso da quello che hanno fatto i colleghi: mi hanno permesso di stare vicino a mia moglie. E, quando hanno scoperto che anche io dovrò sottopormi a un intervento, non hanno esitato a chiedermi cosa potessero aiutarmi ancora».

La nuova possibilità di cessione della ferie per i dipendenti comunali riguardava solo chi si doveva occupare di figli minorenni, in questo caso sono stati proprio i colleghi a chiedere al sindaco di cambiare il regolamento e inserire anche gli adulti e i familiari,

così la scorsa settimana il sindaco di Sesto Roberto Di Stefano ha accettato di cambiare il regolamento e ha commentato:

La storia dell’agente e il gesto bellissimo dei suoi colleghi mi e ci hanno emozionato. Siamo contenti di essere intervenuti, nel nostro piccolo, per aiutare chi è in difficoltà e chiunque in futuro dovesse avere le stesse necessità”.

Piccole storie di gentilezza e solidarietà che non conquistano forse le prime pagine dei giornali o migliaia di like, ma che sicuramente cambiano la vita

di una persona che grazie all’altruismo dei colleghi potrà curarsi in serenità e stare vicino alla sua famiglia e a sua moglie malata.

Bravi!

 

vigili regalano ferie
il comandante Pietro Curcio, il sindaco di Sesto Roberto Di Stefano alla consegna delle ferie e dell’assegno

fonti: today.it

ti è piaciuta questa Bella Notizia? forse allora potrebbero interessarti anche le altre nostre Buone Notizie come : L’azienda fallisce, 22 coraggiose lavoratrici la comprano e la fanno ripartire

oppure :Operaio malato di Leucemia, i colleghi gli regalano 1000 ore di ferie per curarsi

, ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − diciassette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.