Pubblicato il: 11 Ott 2018

migliori italiane robotica

Due ricercatrici italiane sono fra le donne più geniali della robotica nella classifica internazionale stilata per il 2018 da RoboHub,

RoboHub è la più grande comunità scientifica degli esperti di robotica di tutto il mondo che ogni anno stila la classifica delle menti e dei ricercatori più brillanti

L’ultima volta che nella classifica erano entrare delle ricercatrici italiane era 3 anni fa, nel 2015. Ultimamente, sembravamo farci notare meno, ma ecco che il 2018 ha segnato due grandi riconoscimenti.

i nomi dei due cervelli “Geniali” sono quello di Laura Margheri e di Rita Cucchiara, entrambe di occupano di campi nuovissimi ed estremamente tecnologici, sconosciuti ai più…

Conosciamole più nel dettaglio:

Laura Margheri, Si è specializzata in robotica soffice all’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa dove ha fatto un dottorato, dove sono nati i primi robot soffici capaci di adattarsi all’ambiente grazie alla loro intelligenza diffusa nel corpo e ora sta lavorando all’Imperial College di Londra sembre nel campo di ricerca sui robot soffici.
Dal 2014 è presidente del Comitato delle donne ingegneri della Società di Robotica e Automazione.

migliori italiane robotica
Laura Margheri

Rita Cucchiara invece è un’esperta di intelligenza artificiale ed insegna computer vision nel dipartimento di Ingegneria ‘Enzo Ferrari’ dell’Università di Modena e Reggio Emilia

Giuda il laboratorio di robotica specializzato nel riconoscimento delle immagini AImageLab dal 1998

inoltre è anche coordinatrice del laboratorio dedicato allo studio dell’interazione uomo-macchina. Dal 2016 al 2018 è stata presidente dell’Associazione italiana di computer vision, pattern recognition e machine learning (Cvpl)

attualmente dirige il laboratorio del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica (Cini) per l’intelligenza artificiale e i sistemi intelligenti

migliori italiane robotica
Rita Cucchiara

Contatta da Ansa.it Cecilia Laschi, che insieme a Barbara Mazzolai aveva vinto il riconoscimento nel 2015, commenta felicemente la vittoria di quest’anno delle colleghe:

“Mi fa piacere che ci siano ancora delle italiane della classifica di Robohub perchè l’Italia è forte nella robotica. Mi fa piacere per Laura, che era nel mio gruppo,

e per Rita Cucchiara, che ho conosciuto recentemente e con la quale siamo in contatto perché la robotica e l’intelligenza artificiale si stanno avvicinando sempre di più”

LA CLASSIFICA:

Oltre a loro altre 23 donne geniali che si occupano di robotica e di quei campi che saranno il prossimo futuro, alcuni esempi sono l’esperta di robot umanoidi Kanako Harada, che guida il programma ImPACT del governo giapponese sul ruolo degli umanoidi bionici nella nuova rivoluzione industriale.

L’americana Heather Justice progetta invece per la Nasa un nuovo rover destinato a Marte, mentre Erin Kennedy è una maker, che con la stampa 3D ha costruito un robot capace di pulire le spiagge, e per la prima volta entra in classifica una ricercatrice africana, l’esperta di informatica Brenda Mboya, della Ashesi University in Ghana

 

 

migliori italiane robotica

Fonti: Ansa.it

ti è piaciuta questa bella notizia? forse allora potrebbero interessarti le altre nostre Buone Notizie come : 2 italiani nei migliori 11 scienziati emergenti al mondo, che stanno facendo la storia della scienza

oppure Il Meglio d’Europa 2018: l’Italia con l’Emilia Romagna è 1 nella classifica della Lonely Planet

, , , , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.