Pubblicato il: 18 Lug 2018

sammy basso laurea

Sammy Basso è uno delle 5 persone in Italia affette da progeria, una malattia genetica rara chiamata anche “sindrome da invecchiamento precoce” (ne esistono 100 casi in tutto il mondo)

Questa patologi rara comporta molte disfunzioni fisiche, renali, cardiache, una grande fragilità del corpo e un’aspettativa di vita bassa.

sammy basso laureatoSammy ormai lo conoscono in molti, perchè è il ragazzo di 23 anni vincentino, che della sua malattia, la progeria, ha fatto anche la sua forza e che non ha mai smesso di combattere per poter vivere una vita più normale possibile.

Abbiamo seguito le sue avventure nel 2015 in un documentario in cui con la famiglia faceva un viaggio coast to coast in America, il grande sogno di Sammy, facendo un viaggio che per molte persone è solo avventuroso, ma per un ragazzo affetto da progeria è davvero complesso e sfidante…

e adesso, Sammy batte un altro record personale. Infatti, ieri, si è laureato in Scienze Naturali con inditizzo biologico all’università di Padova con 110 e lode, vincendo un’altra battaglia.

L’annuncio lo da l’università di Padova con questo tweet:

“Complimenti a Sammy Basso da anni simbolo e promotore del sostegno alla ricerca scientifica sulla progeria che oggi si è laureato in Fisica”.

Sammy insieme alla sua famiglia è impegnato in molte iniziative a favore della ricerca sulla rara malattia di cui soffre dalla nascita, anche attraverso la fondazione Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus.

sammy basso laureatoe diventare ricercatore propria per studiare e fare passi avanti sulla progeria è sempre stato uno dei sogni e degli obiettivi più importanti della sua vita , nel 2015 infatti, appena iscritto all’università rispondeva che il suo progetto era quello di diventare ricercatore scientifico, e adesso finalmente ci è riuscito

gli studi sono tutti dedicati alla sua malattia, infatti ha portato una tesi dal titolo “Progeria in Erasmus” in collaborazione con l’istituto universitario di oncologia, dell’università di Oviedo, Spagna

L’Università di Padova in questi anni ha attivato una sinergia tra ufficio disabilità, personale docente e tecnico che ha reso possibile il percorso inclusivo di Sammy, e la laurea è stata un grande momento di festa in cui hanno presenziato i suoi tutor, la prorettrice e la delegata dell’università in materia di inclusione e disabilità

Appena raggiunto il traguardo della laurea in fisica, Sammy ha dichiarato:

“Ho una vita faticosa e impegnativa ma la malattia non mi ha impedito di vivere esperienze uniche.

Se ripenso al mio viaggio penso che questa Route 66 rappresenti un concentrato della mia esistenza. Insieme alla mia famiglia ho fatto e visto cose che la maggior parte delle persone non si sognano nemmeno.

Ho ampliato i miei orizzonti, studiato le cau sedel mio male e partecipato attivamente alla ricerca scientifica.

Conosco bene i limiti che la progeria impone, per questo rivendico il mio diritto a non fissarmi troppo sui limiti della malattia. Preferisco concentrarmi su tutto quello che riesco a fare nonostante la progeria”

Complimenti Dottor Sammy! tantissimi in bocca al lupo!

Se vuoi saperne di più di Sammy e delle sua avventure qui le sue pagine facebook e twitter (fonti delle immagini)

Fonti: corriere.it

se ti è piaciuta questa bella notizia, forse potrebbero interessarti le altre nostre buone notizie! Napoli: Giulia universitaria con la sindrome di Down si laurea con 110 e Lode

oppure La Nazionale Italiana di calcio pazienti psichiatrici è campione del mondo

, , , , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.