Pubblicato il: 20 Apr 2018

ospedale delle piante

Nasce da un simpatico barista padovano e amante delle piante, questa bella iniziativa portata avanti da diversi anni dal signor Gianni,

che da sempre è amante delle piante e della natura e ha pensato di prendersi cura gratuitamente di tutte le piante bisognose…

La voce si diffonde, ed ecco che la sua piccola iniziativa diventa ufficiale con tanto di nome “L’ospedale delle Piante e dei Fiori” e spiegazioni dell’idea:

“Sono Gianni Boetto, storico Barista padovano di Via dei Tadi, amo la Natura e le Piante fornisco un aiuto gratuito alle vostre Piante.

Hai una piantina in difficoltà? passa da Gianni, proverà a salvarla con piacere e senza una lira”

Da qui una pagina Facebook, articoli, segnalazioni e soprattutto numerose piantine in difficoltà lasciate sull’uscio del bar, con tanto di bigliettini introduttivi sul chi sono e perchè si trovano li…

“ciao sono un piccolo cactus malato” c’è scritto su un bigliettino..

“caro signor Gianni, le lascio la pianta di mia mamma” si legge su un biglietto attaccato ad un’altra pianta

Gianni le accoglie tutte, provando a fare il possibile per salvarle. Una volta guarite possono tornare ai loro proprietari.

Ma il dottore delle piante, appassionato di giardinaggio, non si è occupato solo della cura delle piante malate, ha apportato diverse migliorie alla zona intorno al suo bar..

All’ angolo con Riviera Albertino Mussato, invece Gianni ha costruito una aiuola in cui si possono piantare le proprie piantine per dare il benvenuto alla primavera e colorare la città.

Mentre Sul ponte Tadi infatti ha piantato una vigna, alberi da frutto e messo delle sedie usufruibili a chiunque, senza l’obbligo di consumare nel suo bar.

ospedale delle piante

 

fonti ed immagini: Facebook l’ospedale della piante e dei fiori -vinoecibo.com

 

ospedale delle piante – belle notizie – buone notizie – notizie positive – ospedale delle piante

 

, , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.