Pubblicato il: 1 Mar 2018

anziani e bambini insieme

Cosa succede quando si uniscono bambini e anziani sotto lo stesso tetto? 

Da Seattle a Piacenza, si stanno diffondendo i modelli virtuosi che uniscono asili e case di cura per anziani, l’idea che è nata in Giappone negli anni 70, e ha già trovato seguaci anche in Italia!

il risultato è tutto una scoperta….

si chiama educazione intergenerazionale, e i bambini e gli anziani crescono insieme occupati in una serie di attività giornaliere che vanno dalla danza alla cucina, alla lettura...

questo contatto tra diverse generazioni fa molto bene ad entrambe:

alcuni studi dimostrano che gli anziani non solo restano attivi e a contatto con i bambini, ma che questo può anche portarli ad avere un declino mentale più lento, rafforzano la voglia di fare e la positività…

mentre i bambini sono accolti e accompagnati nella crescita e nello sviluppo da sorrisi e pazienza ed imparano a rapportarsi con generazioni diverse dalla loro.

SEATTLE:

La Mount St Vincent di Seattle da diversi anni ha unito 400 anziani ospiti della casa di cura e 125 bambini dell’asilo. Da lunedì a venerdì qui si cresce ed impara insieme e ci si diverte, dedicandosi ad uno svariato numero di attività e laboratori: si suonano strumenti musicali, si balla, si canta, si ascoltano e raccontano storie e si condivide semplicemente del tempo insieme.

I risultati sono ben oltre le iniziali aspettativa, tanto che il regista Evan Briggs ha deciso di girare un documentario su di loro, proprio per testimoniare la ricchezza di questo scambio reciproco.

Ecco il trailer, messo online dal World Economic Forum:

PIACENZA:

Anche in Italia non siamo da meno in quanto ad idee virtuose, ed ecco che a Piacenza troviamo attivo ormai da qualche anno il centro ABI realizzato dalla cooperativa sociale UNICOOP, che unisce 40 bambini e 80 anziani di tutte le età, tra laboratori di cucina, orto, biblioteca, letture e tanto divertimento.

come spiega la coordinatrice del progetto Elena Giagosti a Repubblica.it :

“creare delle occasioni di incontro, come la cucina, la pittura, la lettura, in cui le età si mescolino, le generazioni si fondano, partendo dalla constatazione che gli anziani e i bambini insieme stanno bene, e imparano gli uni dagli altri”

e parlando dei pregressi del progetto ha aggiunto :

“ogni volta che avveniva un incontro [..tra anziani e bambini…] ci rendevamo di quanto fosse prezioso per entrambi. Così abbiamo pensato di far “convivere” sotto uno stesso tetto le varie età della vita. Ed oggi è un successo”.

Complimenti a questi due bellissimi esempi di inclusione sociale che speriamo possano diffondersi e svilupparsi sempre di più sul nostro territorio!

 

link al sito di Mount St. Vincent    link al sito di UNICOOP 

Fonti: Unicoop – Mount St. Vincent – Repubblica – World Economic Forum – Mauro Ferrari

Vuoi leggere altre storie positive? forse potrebbe interessarti anche : Henna Heals: corone di Henné per chi ha perso i capelli

anziani e bambini insieme – notizie positive – buone notizie – belle notizie – anziani e bambini insieme

, , , ,
STAI ANCORA UN PO' CON NOI ! LEGGI ANCHE :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.